Supercross 250: Star Racing Yamaha presenta la formazione 2022

credits: Yamaha Racing

6 piloti per difendere i titoli conquistati nella scorsa stagione. Justin Cooper e Colt Nichols le punte di diamante

Il team Star Racing Yamaha si dirige verso il 2022 cercando di regnare supremo nei campionati 250SX della stagione 2022 dell’AMA Supercross. La formazione di sei piloti vanta una miscela di giovinezza ed esperienza con i campioni in carica della 250SX West Coast, Justin Cooper e 250SX East Coast, Colt Nichols, nonché il due volte campione 250MX, Jeremy Martin. Tornano anche Christian Craig e due futuri talenti, Nate Thrasher e Levi Kitchen. Jensen Hendler entra a far parte della squadra come team manager della 250.

Cooper entra nel suo quinto anno con la squadra e sta uscendo da un’impressionante stagione 2021. Dopo aver vinto la 250SX West, il newyorkese ha disputato una grande stagione nel Pro Motorcross, sfiorando il tiolo per soli 6 punti a vantaggio di Jett Lawrence.

Anche Nichols entra nel nuovo anno con la tabella #1, avendo conquistato il titolo nella 250SX East e rendendo il team Star Racing Yamaha la prima squadra a conquistare entrambi i campionati minori nella stessa stagione in quasi un decennio. Sfortunatamente un infortunio lo ha messo da parte con cinque round d’anticipo nella stagione di Motocross, ma Nichols è pronto a tornare in azione per il sesto anno con la squadra e fare un’altra stagione al top.

L’anno scorso, Martin è tornato nella squadra dove ha vinto i suoi due titoli consecutivi (2014 e 2015) nella classe 250MX del Pro Motocross. Sebbene gli infortuni lo abbiano messo da parte per la stagione del Supercross ed alcuni round di Motocross, il pilota del Minnesota ha mostrato molta grinta e determinazione. Nonostante non sia al 100%, ha ottenuto sei vittorie in gara e tre vittorie complessive in 250MX. Con un po’ di tempo per tornare alla piena forma fisica, Martin è ansioso di schierarsi al cancello nel 2022 e lottare per il campionato.

Craig ha iniziato la sua stagione di debutto con la squadra con il botto, vincendo l’apertura di stagione 2021 in 250SX East a Houston. Ha combattuto per il campionato per tutta la stagione con il suo compagno di squadra Nichols, fino a quando un incidente al penultimo round ha interrotto prematuramente le sue speranze di titolo. Il californiano è passato al team 450 per la stagione outdoor, dove ha ottenuto ottimi risultati chiudendo l’anno al sesto posto. Tornerà in sella alla Yamaha YZ250F per cercare di rivendicare l’ambita corona 250SX e tornerà nella classe regina per la stagione 2022 del Pro Motocross.

Thrasher ha ben figurato durante la sua prima stagione completa tra i professionisti, ottenendo due vittorie nella 250SX su una pista molto impegnativa dal punto di vista fisico, ovvero quello dell’Atlanta Motor Speedway, ed ha concluso la stagione al settimo posto. Sfortunatamente anche lui è stato messo da parte durante la stagione outdoor, ma il giovane pilota del Tennessee è pronto a tornare alla carica.

Kitchen ha coronato la sua carriera amatoriale con un paio di titoli nel campionato nazionale di Motocross. Ha fatto il suo debutto da professionista in occasione del round i Red Bud nel Pro Motocross mostrando subito la sua velocità ed ottenendo alcuni solidi risultati all’interno della top 10. Il nativo dello Stato di Washington è ora desideroso di iniziare la sua prima stagione completa tra i professionisti e di fare il suo debutto nel Supercross.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: I partecipanti dei rookie test di Abu Dhabi Successivo EWC: Gino Rea completa la line-up di F.C.C. TSR Honda

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.