Supercross: Webb vince ad Orlando davanti a Roczen. Lawrence rompe il dominio Yamaha in 250 East

credits: Twitter Supercross

Seconda vittoria stagionale per il pilota KTM. Roczen ancora secondo. Tomac solo quinto

Una gara solida e di carattere per Cooper Webb, che si è imposto nel settimo round stagionale del Supercross, la prima delle due gare al Camping World Stadium di Orlando in Florida.

La tappa di Orlando è stata reintrodotta per la prima volta dopo la storica notte del 2007, l’ultima in carriera del “Greatest of All Time” Ricky Carmichael e del suo duello con James Stewart, con lo stesso layout dell’epoca.

È stato Zach Osborne a prendersi l’holeshot, comandando i primi minuti di gara seguito da Justin Brayton, Roczen e Webb. Successivamente Brayton si è preso la leadership, con Osborne che è finito in quarta posizione.
Un super sorpasso di Webb ai danni di Roczen e Brayton l’ha portato in una curva dal terzo al primo posto, che non ha più mollato fino alla bandiera a scacchi.

Roczen ha inseguito il pilota della KTM per tutto l’arco della contesa a distanza ravvicinata, ma non è stato in grado di raggiungerlo, dovendosi quindi accontentare del secondo posto finale.

Brayton è poi incappato in un errore, venendo superato da Justin Barcia ed Osborne. Un errore di Barcia ha compromesso la sua gara, perdendo la terza posizione in favore di Osborne, che alla fine ha chiuso al terzo posto davanti al pilota della GASGAS.

Eli Tomac ha concluso al quinto posto dopo un’altra rimonta dalle zone basse della classifica, dovuta ad una partenza disastrosa, finendo davanti ad Aaron Plessinger, Marvin Musquin e Jason Anderson, con Malcolm Stewart ed Adam Cianciarulo che hanno completato la top 10.
Brayton ha chiuso solamente all’undicesimo posto dopo l’errore, finendo davandi a Dean Wilson, Joey Savatgy e Benny Blos.

Menzione d’onore, infine, per Shane McElrath, tornato a correre dopo l’infortunio alla spalla subito a gennaio, che ne ha fortemente compromesso la stagione. Il pilota della Honda ha chiuso in diciassettesima posizione, raccogliendo i primi 6 punti stagionali, dopo essere stato anche per qualche minuto in top 10.

Qui i risultati della gara e la classifica di campionato.

Jett Lawrence vince davanti a Nichols e Craig

credits: Twitter Supercross

Nella classe 250 Jett Lawrence ha conquistato la seconda vittoria stagionale davanti al duo Yamaha con Colt Nichols davanti a Christian Craig. Il pilota della Honda ha spezzato il dominio Yamaha delle ultime 4 gare.

Lawrence ha condotto la gara dall’inizio alla fine, centrando l’holeshot e tenendo Nichols a distanza di sicurezza.
Craig è stato autore di una brutta caduta durante la Heat 2, che ne ha in parte compromesso la sua condizione fisica, con la mano destra abbastanza dolorante. Il pilota del team Star Racing Yamaha è stato anche costretto a partecipare alla LCQ, vincendola e qualificandosi per il Main Event, concluso poi al terzo posto.

Quarto posto per Jo Shimoda, autore di una buona rimonta dal decimo posto dopo una partenza non ottimale. Il pilota della Kawasaki del team Pro Circuit ha superato Mitchell Oldenburg sul finale di gara, con il pilota della Hona che ha chiuso appena fuori dal podio.

Joshua Varize ha chiuso in sesta posizione davanti al compagno di marca Kevin Moranz, mentre Joshua Osby, Hunter Schlosser e Logan Karnow hanno completato la top 10.

Il nostro Lorenzo Camporese ha chiuso in ventesima posizione, conquistando 3 punti.

Con due gare ancora da disputare per la classe 250 East Coast, Nichols comanda la classifica con soli 8 punti sul compagno di squadra Craig, mentre Lawrence accusa uno svantaggio di 28 punti dalla vetta.
La lotta per il titolo sembra, quindi, una cosa a due all’interno del team Star Racing Yamaha.

Qui i risultati della gara e la classifica di campionato.

Dal prossimo round correrà la 250 West Coast, con nove gare in programma. La 250 East Coast correrà ancora a Salt Lake City, il 24 aprile ed il primo maggio.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F3 Asia: Chovet vince Gara 3 ed ipoteca il titolo. Zhou solo quarto. Ritiro per Daruvala Successivo Moto3: Presentato il team BOÉ Owlride

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.