Svolta nella Formula E. A Monte Carlo si correrà sullo storico layout

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Twitter Formula E

La Formula E, la FIA e l’ACM hanno svelato lo storico tracciato monegasco utilizzato anche dalla Formula 1

Per la prima volta nella storia della Formula E le vetture totalmente elettriche correranno l’8 maggio sul layout di Monaco utilizzato anche dalla Formula 1.
Le nuove monoposto della Gen2, con batterie più performanti, permetteranno ai piloti di sfidarsi nell’arco di tutti i 3.337 metri del Circuito di Monte Carlo.

Dopo la Sainte Dévote, quindi non si effettuerà la curva a 180° che si è sempre effettuata in Formula E, ma si andrà in salita alla Sainte Dévote (dove le vetture elettriche affronteranno la prima curva leggermente modificata, utilizzando il layout che le vetture di F1 usano per uscire dalla corsia dei box), per poi proseguire verso le storiche curve Massenet, Casino e Mirabeau, scendere verso le curve Grand Hotel e Portier ed entrare nel tunnel, proseguire verso la chicane, e le curve del Tabac, delle piscine, La Rascasse e la Antony Noghes.

Jean Todt, Presidente FIA: “Sono contento di rivedere il Campionato del Mondo FIA Formula E nel Principato. È nel DNA della serie competere su circuiti stradali e Monaco è una delle piste più iconiche al mondo. Questa disciplina ha una sua identità, ecco perché, insieme alla Formula E e all’Automobile Club de Monaco, abbiamo progettato un layout su misura che si adatta alle sue particolarità.

Alberto Longo, Chief Championship Officer della Formula E: “Vedere la Formula E correre attorno alla versione più lunga del circuito più storico del mondo segnerà un’altra grande pietra miliare per il campionato mondiale FIA Formula E. In molti modi, questo circuito è fatto per la Formula E; è un circuito stradale veloce e stretto che vedrà molte opportunità di sorpasso e metterà davvero alla prova la gestione dell’energia del pilota, con forti pendenze e sezioni ad alta velocità. La FIA e l’ACM ci stanno permettendo di correre dietro gli angoli immersi nella tradizione del Motorsport e siamo onorati che la Formula E creerà la sua storia l’8 maggio.

Christian Tornatore, Commissario Generale dell’ACM: “Organizzare tre gare nell’arco di un mese sarà una novità assoluta per tutti noi di ACM. Il lato logistico era complesso, ma non impossibile da gestire! A causa dei nuovi vincoli, dovremo iniziare ad allestire la pista prima del solito, alla fine di febbraio, invece del 15 marzo. Integreremo poi gli aspetti tecnici, in pista e attorno, richiesti da ogni categoria che sarà coinvolta.

Precedente WSBK: Aggiornato il calendario 2021. Torna Estoril Successivo WRC: Adrien Fourmaux svela la livrea per il Rally di Croazia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.