TCR Europe: Teddy Clairet domina la prima gara al Paul Ricard. Ottimo secondo posto per Felice Jelmini

credits: TCR Europe

Teddy Clairet ha letteralmente dominato la prima gara del TCR Europe al Paul Ricard. Scattato dalla pole position, il pilota del Team Clairet Sport ha tagliato il traguardo davanti alla Hyundai Elantra N TCR della Sébastien Loeb Racing condotta da Felice Jelmini.

Il pilota lombardo si è difeso molto bene dagli assalti di Jimmy Clairet sia ad inizio gara che nel finale, con il francese terzo al traguardo con la sua Peugeot 308 TCR. Il fratello di Teddy ha sfruttato alla grande il caos che ha visto protagoniste le tre Hyundai Elantra N TCR di Sami Taoufik, Mehdi Bennani e Niels Langeveld subito dopo la partenza.

Il primo, infatti, ha rischiato di fare un bel casino in curva 2 andando sul cordolo e poi larghissimo. Il marocchino ha toccato le vetture di Bennani e di Langeveld ma, nonostante il contatto, i due sono riusciti a continuare la gara, mentre Taoufik è stato costretto al ritiro.

L’olandese è riuscito a chiudere in quarta posizione, mentre in quinta piazza troviamo la Honda di Honda Civic Type R di Jack Young, autore di una grandissima battaglia con Mikel Azcona (Cupra Leon Competición TCR – Volcano Motorsport), sesto al traguardo.

Franco Girolami ha piazzato la Honda della PSS Racing in settima piazza, mentre Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR – PSS) Tom Coronel (Audi RS3 LMS TCR – Comtoyou Racing) ed Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición – Volcano Motorsport) hanno completato la Top 10 assoluta.

In zona punti troviamo anche le vecchie Hyundai i30 N TCR di Mat’o Homola e Jáchym Galáš (Janík Motorsport) e le Audi di Klim Gavrilov (VCR-Team), di Dušan Borkovič (Comtoyou Racing) e Nicolas Baert (Comtoyou Racing). Niente punti per Martin Ryba. Il portacolori della Brutal Fish Racing Team aveva concluso la gara in undicesima posizione, ma al termine della corsa è stato penalizzato di 5 secondi per non aver rispettato track limits. Lo slovacco scende cosi in sedicesima posizione.

Infine gara sfortunata per Bennani. Il pilota marocchino, dopo il caos iniziale, ha cercato in tutti i modi di ottenere un posto ai piedi del podio, ma a 2 giri dalla fine è stato costretto a rientrare ai box a causa di una foratura alla gomma anteriore sinistra.

credits: TCR Europe
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSSP: Terza vittoria consecutiva per Odendaal Successivo Moto3: Dennis Foggia vince al Mugello!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.