TCR Italy: A Tavano la prima gara stagionale nel diluvio di Monza

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Twitter TCR Italy

Sul tracciato completamente bagnato di Monza il siracusano conquista la prima vittoria stagionale con 7 secondi di distacco sugli avversari

Salvatore Tavano ha vinto la prima gara della stagione 2021 del TCR Italy e si pone come primo contendente al titolo nel campionato italiano riservato alle vetture turismo.

Sul tracciato di Monza, vittima di un acquazzone, il pilota della Scuderia del Girasole ha portato al traguardo la CUPRA Leon Competición davanti ad Eric Brigliadori e Kevin Ceccon, stabilendo nuovamente le gerarchie nella serie italiana. Dopo il titolo conquistato lo scorso anno, il pilota di Siracusa punta alla quarta affermazione assoluta e lo fa già con la vittoria odierna.

Tavano ha gestito ottimamente la gara nel Tempio della Velocità, e grazie alla sua esperienza ed alle sue abilità ha trionfato in grande stile dedicando la vittoria alla compianta Fiammetta La Guidara, deceduta lo scorso febbraio.

Dietro al pilota di Siracusa si è scatenata la lotta per il podio. Il poleman Brigliadori è partito male dalla prima casella in griglia, perdendo alcune posizioni e dovendo rimontare fino al sorpasso finale su Antti Buri, con cui si è guadagnato la seconda posizione.

Un ottimo Kevin Ceccon ha chiuso sul gradino più basso del podio dovendo affrontare una gara per niente facile a causa di un problema tecnico che sarebbe stato totalmente ininfluente in condizioni ottimali di gara.
Alla Hyundai i30 N del pilota lombardo, infatti, gli si sono rotti i tergicristalli dopo 10 minuti, costringendolo a dover guidare senza e con il parabrezza perennemente appannato. Ceccon ha quindi dovuto aprire il finestrino per riuscire a vedere qualcosa.
Alla fine ha tenuto duro e si è conquistato di forza la terza posizione al traguardo, grazie anche alla penalità di 5 secondi inferta a Buri. Il finlandese ha pagato il ritardo del proprio team che non è riuscito a completare in tempo i lavori sulla vettura durante le fasi pre-gara.

Ai piedi del podio Igor Stefanovski, che aveva preso la prima posizione dopo la Prima Variante, ma ha dovuto poi lottare con Tavano prima, e con Brigliadori, Ceccon e Buri dopo, chiudendo in quarta posizione. Il pilota macedone ha un ospite d’eccezione al suo fianco, che lo aiuterà nell’arco della stagione. Si tratta di Felice Jelmini, terzo classificato nel 2020, che dopo la separazione con PMA Motorsport ha comunque mantenuto ottimi rapporti e seguirà la stagione di Stefanovski. Buona la gara del finlandese della Target Competition, che ha completato la top 5 davanti al compagno di squadra Nicola Baldan, sesto ad oltre 25 secondi dalla vetta.

Gara con parecchi errori per Matteo Poloni, che dalla seconda posizione in griglia ha chiuso in settima posizione, davanti a Jonathan Giacon, Evgenii Leonov ed Ettore Carminati, che completano la top 10. A chiudere la zona punti Mattias Vahtel, Michele Imberti, Raffaele Gurrieri, Ruben Volt e Dušan Kouřil, mentre Damiano Reduzzi ha chiuso in sedicesima posizione rimediando una penalità di 25 secondi.

credits: ACI Sport
Precedente F1: Bottas beffa Hamilton per 7 millesimi e fa sua la pole in Portogallo Successivo Red Bull Rookies Cup: David Muñoz si impone nella terza gara stagionale

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.