TCR Italy: Accolto ricorso PMA. Tavano campione 2020

credits: ACI Sport

Jelmini riottiene la vittoria di Misano. Brigliadori scende in seconda posizione.

È stato accolto il ricorso della PMA Motorsport relativo alla squalifica di Felice Jelmini nella prima gara del secondo round del TCR Italy a Misano (ne avevo parlato qui).
Il pilota lombardo aveva vinto la gara, ma successivamente è stato squalificato a causa di un malfunzionamento del sensore per scaricare i dati dalla centralina della sua macchina. Il team di Jelmini, PMA Motorsport, ha successivamente presentato ricorso, che è stato discusso quest’oggi, riottenendo quella vittoria.

Ciò che cambia, in termini di classifica assoluta, è che Eric Brigliadori è scalato in seconda posizione nella gara di Misano, mentre Salvatore Tavano è scalato in terza posizione.
Sembrerebbe quindi che il pilota di BF Motorsport sia ancora in vantaggio nei confronti del pilota della CUPRA, ma così non è. I due piloti hanno concluso il campionato a pari punti (166), ma Brigliadori ha perso 5 punti dal round di Misano, mentre Tavano ha perso solamente 2 punti, e ciò lo rende il campione 2020. Si tratta per il terzo successo consecutivo nella categoria.

Sorridono amaramente PMA Motorsport e Felice Jelmini, in lotta per il campionato fino all’ultima gara. Purtroppo questa vittoria non significa nulla in termini di campionato, visto che il pilota lombardo si è ritirato a causa della rottura di una pompa del freno (qui avevamo scritto di un suo errore, ci scusiamo sia con lui, che con la sua scuderia per il nostro errore), dicendo addio ai sogni di gloria, ma comunque con il terzo posto finale. La cosa importante, però, è che quanto meno gli è stata riconosciuta l’onesta e la regolarità dell’operato.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Formula E: la ROKiT Venturi Racing cambia livrea Successivo Formula E: Nuova livrea per Dragon Racing

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.