TCR Italy: caos nell’assegnazione dei punteggi. Brigliadori perde 2 punti

credits: ACI Sport

Caotico fine di stagione per la serie turismo italiana, che avrà fine venerdì prossimo

Mentre si sta disputando l’ultimo weekend stagionale del TCR Italy, si è creato il caos nel paddock di Imola.
Stando a quanto riporta il sito Motorsport.com (e confermatoci anche da una nostra fonte attendibile) è venuto fuori che i commissari di gara hanno sbagliato il calcolo del punteggio relativo alla seconda gara del primo round del Mugello (disputato il 19 luglio).

Nella fattispecie, Mauro Guastamacchia, giunto sesto al traguardo, era stato penalizzato per un contatto in gara, perdendo quella sesta posizione. Il pilota del Team Aggressive Italia è stato però riabilitato, riprendendosi la sesta posizione, facendo scalare Eric Brigliadori al settimo posto.

L’errore nell’assegnazione dei punteggi, però, è stato riscontrato solo oggi, e questo comporta una decurtazione di due punti proprio ai danni di Brigliadori, leader assoluto di classifica fino a questo momento, che si trova adesso a pari punti con Salvatore Tavano (entrambi a 146).

credits: ACI Sport

In tutto questo marasma, resta ancora da vedere come si evolverà la situazione del team PMA Motorsport e del suo pilota Felice Jelmini, vincitore di Gara 1 nel secondo round stagionale a Misano (31 luglio). Jelmini fu in quel caso squalificato per una presunta irregolarità tecnica, cosa che ha fatto infuriare il team PMA, che ha così fatto ricorso.

Venerdì 27 novembre si saprà la decisione dei giudici in merito all’appello, che se dovesse essere accolto riattribuirebbe a Jelmini i punti della vittoria, rimescolando nuovamente i punteggi.

Sarà un finale di stagione intenso, dunque, sperando che l’azione in pista sia sempre emozionante.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente BSB: Moto Rapido ed Oxford Products ancora insieme Successivo Motomondiale: nuove line-up per il team Red Bull KTM Ajo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.