TCR Italy: Langeveld apre la stagione 2022 con la vittoria a Monza in Gara 1

credits: ACI Sport

Il pilota olandese sfrutta lo stallo al via di Denis Babuin, resistendo agli attacchi di Jack Young e beneficiando del regime di Full Course Yellow

Si prospetta una grandissima stagione nel TCR Italy. La prima gara del 2022, andata in scena sull’asfalto bagnato dell’Autodromo di Monza, ha infatti regalato tanti colpi di scena e delle bellissime battaglie. Pronti via e subito il primo colpo di scena: la nuovissima Audi RS3 LMS TCR del poleman Denis Babuin rimane ferma sulla griglia di partenza dopo aver patito un problema al selettore del cambio.

Ne approfitta Niels Langeveld, che passa al comando inseguito da un grandissimo Salvatore Tavano (autore di una bellissima partenza dalla terza fila), da Jack Young e da Kevin Ceccon. L’olandese della Target Competition comanda le gerarchie della gara, mentre i tre dietro se le danno di santa ragione scambiandosi varie volte le posizioni. Successivamente Young, passato in seconda piazza, ha provato un’attacco su Langeveld alla Lesmo, ma l’olandese è riuscito a difendersi molto bene nonostante sia stato toccato, per fortuna senza conseguenze.

Young perde così la seconda piazza a favore di Ceccon, ma il britannico riesce nuovamente a superare il driver italiano, con l’ordine di arrivo finale che vede Langeveld vincere davanti alla Honda di Young e alla Hyundai di Ceccon.

Solo quarto Tavano con la CUPRA, mentre Ruben Volt ha piazzato la sua Honda in quinta piazza. Ottimo il sesto posto finale di Damiano Reduzzi, in gara con una ormai vecchia ma sempre competitiva Hyundai i30 N TCR. Alle spalle di Reduzzi troviamo le Honda Civic di Marco Iannotta ed Antti Rammo, mentre Jonathan Giacon ha conquistato un ottimo nono posto con la Fiat Tipo TCR, dopo essere partito dalla 14ª casella in griglia di partenza.

La top 10 è stata completata da Cesare Brusca. Solamente undicesimo Carlo Tamburini, rallentato al via dal problema di Babuin. Per quanto riguarda la classifica riservata alle vetture DSG, la vittoria è andata nelle mani di Mauro Trentin, 21° assoluto e primo (appunto) di classe, davanti a Steven Giacon e Giorgio Fantilli. Da segnalare che la gara si è conclusa in regime di Full Course Yellow per l’uscita di Edoardo Cappello, mentre Babuin non è andato oltre la 25ª posizione.

credits: ACI Sport
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Verstappen trionfa nella Sprint Qualifying di Imola Successivo F2: Armstrong trionfa ad Imola nella Sprint Race

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.