TCR Italy: Salvatore Tavano trionfa a Misano in Gara 1

credits: ACI Sport

Il pilota della CUPRA domina il tracciato romagnolo e conquista il secondo successo stagionale, allungando in campionato su Ruben Volt

Salvatore Tavano si è imposto nella prima gara del TCR Italy a Misano, comandando regolarmente dalla pole alla bandiera a scacchi e guadagnando un importante gap nelle fasi iniziali, arrivando sul finale a gestire. Seconda piazza per Marco Iannotta, che arriva a calcare il primo podio al secondo round stagionale. Terzo gradino del podio conquistato con tenacia da Kevin Ceccon, che attende paziente incollato a Matteo Poloni. L’occasione arriva sul giro finale ed il bergamasco non sbaglia.

Gara 1 al Misano World Circuit è particolarmente complessa per tutti, è la prima della serie tricolore in cui ci si trova a fare i conti con l’estate in pieno effetto e l’asfalto a sfiorare i 50°C, difficile per tutti gestire la gommatura Hankook, ancora mai provata in gara in queste condizioni. Saltano gli schemi, dunque, si aggiungono poi a ciò le difficoltà allo start, con partenza abortita ed extra Formation Lap che causa problemi a tutti i piloti; paga lo scotto più pesante Francesca Raffaele che finisce fuori, proprio in queste fasi, con una toccata e non prende parte alla gara, rinunciando a una preziosa top 10. Ancora un altro Formation Lap prima di poter prendere il via. Tavano stacca bene con la CUPRA Leon Competición e guadagna vantaggio sulla Honda di Iannotta.

Dietro i due, Poloni insegue resistendo in terza posizione agli attacchi di Cesare Brusa. Ceccon gli dà la caccia, avvicinandosi sensibilmente mentre Brusa tenta vari attacchi su Poloni. Dietro Niels Langeveld e Denis Babuin. La Hyundai i30 di Michele Imberti si fa largo alle loro spalle e supera Babuin prima, per poi attaccare Langeveld. L’olandese è bravo a resistere alle incursioni riuscendo ad avere spesso la giusta traiettoria, ma nella seconda metà di gara deve cedere e lascia la posizione ad Imberti che mette in atto un sorpasso da manuale. Ceccon guadagna la 4ª posizione e stacca Brusa, unendosi al gruppo di testa iniziando lottare con Poloni, mentre Tavano è sempre in gara da leader indiscusso. Quello del siracusano a Misano è infatti un vero dominio, che arriva proprio nel circuito che lo scorso anno gli fu sfortunato e, in generale, storicamente avverso alle CUPRA della Scuderia del Girasole.

Nelle retrovie Mattias Vathel dà battaglia alla FIAT Tipo TCR di Jonathan Giacon, che viene passato prima dal pilota estone e poi dal suo compagno di squadra Antti Rammo. Il pilota del team Tecnodom Sport si ritrova così in bagarre con Raffaele Gurrieri e Federico Paolino. Alla curva della Quercia, chiuso dai 2, è costretto al ritiro con Gurrieri che va lungo e lo tocca, raggiungendo così ai box il fratello Steven Giacon, già fermato in precedenza.

Corsa durissima, con tanti piloti che accusano difficoltà alle gomme. Tra questi Carlo Tamburini, che deve fare un pit-stop dopo un’escursione in ghiaia, o Victor Fernández, alla sua prima esperienza in Italia, che è poi coinvolto in un duro contatto con Gilles Colombani. Imprevisti sulla copertura, poi, anche per Rammo, che finisce lungo in curva.

All’ultimo giro Poloni tenta il sorpasso su Iannotta, ma Ceccon gli sta attaccato dietro in attesa della sua occasione. Poloni rinuncia, ma entra nel mirino della Hyundai Elantra del bergamasco, che gli infila il muso in traiettoria inducendolo all’errore e guadagna la 3ª posizione sul finale con un sorpasso entusiasmante alla staccata della Quercia.

credits: ACI Sport
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Aleix Espargaró conquista la pole a Barcellona Successivo Formula Regional: Aron regola Beganovic al Paul Ricard in Gara 1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.