Throwback Thursday: Chris Vermeulen e l’unica Honda competitiva nella WSBK 2005

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Correva l’anno 2005 e la World Superbike si apprestava a scendere in pista per la diciottesima stagione dalla sua nascita.
Il campionato si preparava ad un cambiamento radicale: dopo anni di dominio Ducati, i principali competitors per il titolo furono tutti piloti su moto giapponesi. Come tutti sappiamo, il vincitore alla fine fu Troy Corser con la Suzuki, grazie a ben 8 vittorie e 433 punti totali.
Ciò che però mi aveva colpito particolarmente quell’anno fu Chris Vermeulen, in sella alla Honda CBR1000RR del team Ten Kate.
Il pilota australiano fu l’unico che riuscì a tenere leggermente testa allo strapotere di Corser con una moto palesemente inferiore. Vermeulen raccolse ben 379 punti, frutto di 6 vittorie e altri 8 podi, che gli valsero il 2° posto assoluto in classifica, distaccando piloti come Noriyuki Haga e il campione uscente James Toseland.
Per capire quanto incisivo fu Vermeulen basti pensare che il suo compagno di squadra, Karl Muggeridge, finì 11° con 1/3 dei punti del connazionale, anche se c’è da dire che era un debuttante.
Celebre fu la sua doppietta ad Assen, con cui iniziò un disperato tentativo di rimonta proprio su Corser, a cui recuperò 53 punti nel giro di 6 gare, quando però era ormai troppo tardi.
E voi, vi ricordate di quella stagione della World Superbike? Avete preferito Vermeulen in Superbike o nella sua successiva avventura in MotoGP?


Precedente Moto3: Kelso al posto di Kofler nelle gare di Sachsenring ed Assen Successivo WSBK: Orari TV del GP dell'Emilia-Romagna

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.