Tony Cairoli torna a correre

Il 9 volte Campione del Mondo debutterà nel Pro Motocross Championship correndo nei primi due round di Pala ed Hangtown

Tony Cairoli non si ferma. Nonostante abbia dichiarato il suo addio alle corse, il suo saluto è più che altro un arrivederci, visto che il leggendario TC222 ha deciso di rimontare in sella alla KTM 450 SX-F. Da sempre un fan delle corse su sterrato statunitensi, il 9 volte Campione del Mondo ha più volte espresso il desiderio di correre in America fin dai suoi primi anni in Yamaha, quando descriveva il Supercross come un grande traguardo da raggiungere.

Conclusa la sua avventura nel Mondiale Motocross, togliendosi di dosso le pressioni che il sempre più competitivo campionato gli metteva, Cairoli ha così deciso di affrontate una nuova sfida sugli sterrati degli USA che nella sua carriera ha calcato solamente nei 3 Motocross delle Nazioni disputati in America (2007 a Budds Creek, 2010 a Lakewood e 2018 a Buchanan).

L’impegno prevede, al momento, la partecipazione ai primi due round stagionali del National Pro Motocross Championship, il campionato outdoor AMA, che si disputeranno in California, con l’appuntamento inaugurale fissato per il 28 maggio al Fox Raceway di Pala ed il secondo programmato per il 4 giugno al Prairie City OHV Park di Hangtown.

Pit Beirer, Direttore di KTM Motorsport: “Per noi è un grande piacere avere raggiunto un momento in cui Tony sia pronto a gareggiare ancora e che possa raggiungere una delle sue più grandi ambizioni. Con la nostra struttura siamo pronti a dargli un supporto totale anche negli USA. Tony è un’icona ed è ancora molto importante per il nostro programma sportivo, penso che questo sia il minimo per ripagarlo di tutte le vittorie, i titoli e le storie che ci ha portato in questi dieci anni. Penso inoltre che sarà bello, per gli appassionati americani, apprezzare il talento che ha reso Tony uno dei migliori piloti nella storia del Mondiale.

Ian Harrison, Team Manager Red Bull KTM North America: “Non potremmo essere più orgogliosi di avere un pilota ed una persona come Tony nella nostra tenda. È una vera leggenda dello sport ed uno dei migliori piloti dell’era moderna. I suoi successi sono eguagliati solo dall’impatto che ha avuto in tutto il mondo. Sappiamo che si è preparato a correre qui ed abbiamo anche preparato tutto per dargli il miglior supporto. Come abbiamo visto fino alla fine del 2021, è ancora estremamente competitivo, quindi penso che sarà emozionante per i fan negli Stati Uniti vederlo in azione.

Antonio Cairoli: “È emozionante poter confermare finalmente che correrò negli Stati Uniti, è qualcosa che ho sempre voluto provare. Mi piace l’aspetto dei tracciati. Per me non c’è pressione per esibirmi e non ci vado con la stessa preparazione che avrei avuto per un Mondiale, ma la prendo sul serio e cercherò buoni risultati. So che questo genererà un certo interesse e sarà fantastico viaggiare, vedere alcuni amici e godermi il mio tempo.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Red Bull Rookies Cup: Collin Veijer trionfa a Portimão in Gara 2 Successivo WRC: Oliver Solberg correrà il Rally del Portogallo con una Hyundai i20 Rally2

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.