Trofeo Open N5, Pietro Porro al via con la Yaris N5

Secondo cartellino di presenza timbrato nella serie cadetta di N5 Italia ed il pilota di Cernobbio, al volante della giapponese di Bertino, si prepara a dare filo da torcere

Foto: Mario Leonelli

Roma, 7 Marzo 2022 – Si arricchisce il parco partenti del Trofeo Open N5 ed il secondo ad iscriversi nella rosa dei pretendenti al titolo, dopo il vincitore della passata edizione ovvero un Angeli che punterà chiaramente alla doppietta, è recentemente stato Pietro Porro.

Dopo aver messo in bacheca la Coppa ACI Sport di categoria lo scorso anno, nell’ambito dell’ormai defunto Campionato Italiano WRC a favore del neonato Campionato Italiano Rally Asfalto, il pilota di Cernobbio sta affilando le proprie armi per essere protagonista di livello.

Ho già vissuto una bellissima esperienza con le vetture N5 nel 2021” – racconta Porro – “quando ho affrontato cinque gare di Coppa Rally ACI Sport, nella mia zona, vincendo la classifica del Campionato Italiano WRC. Quest’anno parteciperò al Trofeo Open N5 ma sto seriamente pensando di essere al via anche della serie maggiore, il Trofeo Tricolore N5. Sarò al via di tre gare della CRZ nella mia zona, in Lombardia, e vorrei arrivare alla finale nazionale.”

Una conferma, quella dell’apprezzamento di Porro al progetto N5, rinnovata anche nel 2022.

La N5 è una vettura che non ha le prestazioni di una R5” – sottolinea Porro – “ma costa decisamente meno, sia nella gestione che nell’affitto e nelle spese annesse come, ad esempio, l’assicurazione. La grande differenza, se non quella chiave a favore delle N5, è che i trofei organizzati mettono in palio un ottimo montepremi, indipendentemente dalla scelta di campionato che un pilota faccia. La vettura è molto professionale, superiore alla N4, che sarebbe il suo vero termine di paragone, per peso ma anche per guidabilità. Non dimentichiamoci del fattore estetico, altro punto di forza di questo progetto. È un’esperienza bellissima potersi confrontare con altri gentlemen drivers in questa categoria. Sono contento.”

Così come il campione in carica anche il comasco ha deciso di affidarsi a Tecnica Bertino, team che gli metterà a disposizione una Toyota Yaris N5, dotata di tutte le ultime evoluzioni possibili.

Saremo al via della stagione con la Toyota Yaris N5 di Bertino” – aggiunge Porro – “ed utilizzeremo la prima versione, quella a quattro porte. Sono anche molto ansioso che arrivi il mese di Settembre perchè potrò utilizzare la versione plus, così mi piace chiamarla, ovvero la nuova due porte. Senza false modestie la nostra Yaris N5 è, in questo momento, la vettura più performante che c’è in Italia e, forse, anche in Europa. Abbiamo svolto tanti test ed abbiamo ottenuto ottimi riscontri. Sono molto contento dello sviluppo della vetture, portato avanti nel 2021 assieme a Natale Bertino, e sono certo che potremo toglierci delle belle soddisfazioni.”

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Un "Ciocco" di conferme per MM Motorsport Successivo Euforia "tricolore" per Jolly Racing Team al Rally Il Ciocco: Gianandrea Pisani vince il confronto a due ruote motrici

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.