Ugo Ugochukwu entra a far parte dell’Academy McLaren

credits: FIA Karting

Il Campione Europeo di kart ha firmato un accordo pluriennale

Il McLaren Young Driver Programme torna finalmente a supportare i giovani piloti nella loro crescita dai kart fino alla Formula 1. Dopo un anno privo di giovani piloti, l’Academy McLaren ha accolto ieri Ugo Ugochukwu, tredicenne pilota americano che ha recentemente vinto il FIA OKJ European Championship.

Ugochukwu è il primo pilota annunciato dopo Sérgio Sette Câmara, che ha militato nell’Academy McLaren nel 2019. Il pilota americano ha firmato un accordo a lungo termine con la scuderia britannica, che negli anni ha accolto e fatto maturare diversi piloti, tra cui Kevin Magnussen, Stoffel Vandoorne, Lando Norris ed il sette volte Campione del Mondo Lewis Hamilton.
Questi quattro piloti, nello specifico, sono quelli che poi hanno debuttato in Formula 1 proprio con la scuderia di Woking.

Zak Brown, CEO di McLaren Racing: “Abbiamo seguito con interesse i progressi di Ugo, quindi quando si è resa disponibile l’opportunità di firmare un accordo con lui, non abbiamo esitato a muoverci. Ora ci concentreremo sul dare a Ugo il giusto supporto quando ne avrà bisogno per aiutarlo ad esprimere il suo potenziale.

Andreas Seidl, Team Principal: “Ugo è un giovane talento promettente con forti prospettive di sviluppo. Anche se è ancora all’inizio della sua carriera, è chiaro che ha gli ingredienti per avere successo in questo sport. Questa firma riflette il nostro approccio rifocalizzato all’identificazione e al supporto di nuovi talenti, da un programma formale per giovani conducenti a una base più personalizzata.

Ugo Ugochukwu: “Sono onorato di essere stato ingaggiato da una squadra così iconica come la McLaren Racing così presto nella mia carriera. Avere il supporto della McLaren è fantastico ed è ciò che ogni giovane pilota sogna. In questo momento sono concentrato sullo sviluppo come pilota, quindi avere la McLaren al mio fianco può solo aiutarmi dentro e fuori dalla pista.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente La Toyota Yaris N5 é arrivata in Italia Successivo F1 / F2: Gli orari TV del GP del Bahrain

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.