Val d’Orcia, prima nel CIRT con i fiocchi per Stella

L’avvio del Campionato Italiano Rally Terra vede il pilota di Brentino Belluno firmare la quinta piazza tra le Rally 4, iniziando con il piede giusto la stagione tricolore

Foto: Mario Leonelli

Brentino Belluno (VR), 21 Marzo 2022 – Un esordio come questo era difficile anche solo da immaginare alla vigilia e quanto dimostrato da Manuele Stella, nel recente fine settimana in quel del Rally della Val d’Orcia, è da considerarsi come un ottimo primo passo per un percorso di crescita che lo vedrà impegnato, a tempo pieno, nel Campionato Italiano Rally Terra 2022.

Il pilota di Brentino Belluno scendeva in campo, al debutto assoluto, sulla Peugeot 208 Rally 4 di Baldon Rally, affiancato da Alberto Corradi e seguito dal tutor, d’eccezione, Andrea Nucita.

Rotto il ghiaccio al Giovedì antecedente l’appuntamento di Radicofani, attraverso una sessione di test, il portacolori della scuderia Best Racing Team affrontava cauto i due passaggi sulla “San Casciano dei Bagni – Fighine” del Sabato, chiudendo al settimo posto di classe Rally 4.

Giovedì è stata la prima volta che ho messo in moto la Peugeot 208 Rally 4” – racconta Stella – “e, grazie al lavoro dei ragazzi di Baldon Rally ed al supporto di Andrea Nucita, abbiamo iniziato a prendere un po’ di confidenza nel successivo shakedown. La vettura è molto bella, facile da guidare ma per portarla al limite ci vuole del tempo. Qui, rispetto alla Suzuki, le velocità aumentano sensibilmente quindi dobbiamo farci un po’ la mano. Abbiamo cercato di partire con un passo buono ma non esagerato e ci siamo migliorati parecchio dal primo al secondo giro della prova speciale del Sabato. Siamo stati accorti, evitando inutili rischi.”

Alla Domenica la sfida ripartiva e Stella, iniziando a trovarsi a proprio agio sulla trazione anteriore della casa d’oltralpe, aumentava il ritmo e, nel primo giro tra “Radicofani” e “Piancastagnaio”, risaliva altre cinque posizioni nella classifica assoluta, un’ulteriore in gruppo RC4N ed in classe Rally 4, terminando nell’ordine trentaquattresimo, settimo e sesto.

La ripetizione dei due tratti cronometrati confermava quanto di buono già visto in precedenza ed il pilota scaligero continuava a progredire a vista d’occhio, risalendo ancora nella generale.

L’ultima “Radicofani” poneva la tradizionale ciliegina sulla torta con Stella che riusciva a varcare la soglia dei migliori trenta assoluti, chiudendo al ventinovesimo posto, ed andava a rosicchiare ancora qualche metro alla concorrenza, firmando il sesto in RC4N ed il quinto tra le Rally 4.

Tanta la soddisfazione all’ultimo controllo orario per una prima con la nuova Peugeot 208 turbo che apre nel miglior modo possibile una campagna nel CIRT che potrà regalare molteplici gioie.

Se mi avessero chiesto se mi vedevo nei primi cinque” – aggiunge Stella – “non ci avrei scommesso un centesimo. Ci siamo divertiti tantissimo ed è uscito anche un ottimo risultato. Ci siamo scontrati con gente più esperta di noi, sia sulla vettura che sullo sterrato. Tutto è stato molto positivo. Grazie a Baldon Rally, eccellenti come sempre e capaci di fornire un’auto perfetta, senza alcun intoppo. Grazie alla scuderia Best Racing Team ed a tutti i partners che hanno reso possibile questo sogno. Senza di loro non si farebbe nulla. Grazie di cuore a Nucita, i suoi consigli sono stati importanti e grazie anche ad Alberto Corradi, molto bravo.”

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Degasperi vuole il bis nel TIVM Successivo Formula Regional: Esteban Masson al debutto con FA Racing

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.