W Series: Jamie Chadwick domina a Silverstone

credits: Media W Series

La ragazza è imprendibile a casa sua e centra il quarto successo stagionale con un netto dominio davanti al suo pubblico

Non c’è storia nella corsa al titolo della terza stagione della W Series, che ancora una volta sta per regalarci la vittoria finale di Jamie Chadwick. La ragazza inglese è finora stata perfetta in tutti gli appuntamenti, mettendo in cascina già un filotto di 4 vittorie consecutive e lasciando le briciole alle avversarie, con Nerea Martí a conquistare la pole nella prima gara di Miami ed Emma Kimiläinen ed Abbi Pulling a dividersi i giri veloci nelle due gare in Florida e proprio oggi a Silverstone, con la Chadwick autrice del giro veloce solamente a Barcellona.

Nel Gran Premio della Gran Bretagna della serie femminile, la ragazza dell’Academy Williams ha impresso fin da subito il proprio ritmo dopo una partenza perfetta dalla prima casella in griglia, distanziando subito la Kimiläinen, la quale ha vissuto gli ultimi due giri al cardiopalma contro la Pulling, la quale ha speronato la finlandese all’entrata dell’ultima esse nel corso del penultimo, per poi riprendere la gara con la conquista della seconda posizione, che poi ha nuovamente ceduto alla Kimiläinen nell’ultima tornata, ridandole il 2° posto ed accontentandosi del gradino più basso del podio.

Buona gara e quarta piazza per Fabienne Wohlwend, seguita da Beitske Visser. Sesta posizione per Jessica Hawkins, la settima classificata è invece Abbie Eaton. Belén García ha chiuso all’ottavo posto dopo essersi data battaglia con Marta García, che invece è partita settima ed è finita in fondo alla classifica. Nel duello, Marta ha danneggiato l’ala anteriore della sua vettura ed è stata costretta al pit-stop, che le ha portato via molto tempo. Nona piazza per la Martí, che ha completato una buona rimonta. La spagnola si è qualificata 13ª, ma nelle prove libere aveva commesso un’infrazione ed ha ricevuto una penalità di due posizioni, partendo 15ª. Chiude la top 10 Sarah Moore.

Piove sul bagnato per Alice Powell. All’inizio del giro di formazione, ha impiegato diversi secondi per partire, ma è riuscita a farlo proprio prima dell’ultima vettura, altrimenti non avrebbe potuto scattare dalla terza piazzola. Durante il Warm Up Lap avrebbe dovuto recuperare la sua posizione in un certo tempo, vale a dire prima di superare la linea della Safety Car a due curve dal rettilineo di arrivo. Infrangendo questa regola, ha dovuto scontare una penalità stop & go di dieci secondi ai box. La britannica ha ottenuto un 14° posto, portando a casa 0 punti, che cominciano a pesare tanto, perché la Chadwick si allontana sempre più, gara dopo gara.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente FE: da Costa conquista la pole position a Marrakech Successivo DTM: È doppietta Porsche al Norisring fra tanti incidenti. Preining trionfa davanti ad Olsen

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.