WEC: AF Corse annuncia gli equipaggi per il 2021

AF Corse ha annunciato gli equipaggi con la quale affronterá la stagione 2021 del FIA World Endurance Championship. Al volante della Ferrari 488 GTE numero 51 ci saranno nuovamente Alessandro Pier Guidi e James Calado, mentre sulla vettura #52 saliranno Miguel Molina e Daniel Serra. Il pilota brasiliano prenderá il posto di Davide Rigon, con il driver italiano che sará impegnato nel GT World Challenge Europe Endurance Cup e nell’Asian Le Mans Series. Rigon si unirá a Molina e Serra alla 24 Ore di Le Mans. Ecco le dichiarazioni dei piloti.

Alessandro Pier Guidi: ”Dal momento che a contendersi il titolo saremo noi e Porsche, mi auguro che il Balance of Performance possa essere rivisto rispetto a quello dello scorso anno, per permetterci di lottare ad armi pari, a beneficio dello spettacolo in pista. Da parte nostra abbiamo il vantaggio della stabilità e della sintonia all’interno della squadra, una buona competitività su tutte le piste e dunque partiamo per cercare di vincere il titolo. Non è il numero di macchine che fa il livello del campionato, anzi. Con meno vetture al via, uno zero in classifica potrebbe risultare determinante per l’esito finale”. 

James Calado: “Non vedo l’ora di iniziare. Saranno sei gare molto combattute contro gli equipaggi Porsche. Abbiamo visto lo scorso anno che abbiamo la possibilità di vincere sia le singole corse che il campionato, e dunque cercheremo di fare tutto quello che è nelle nostre possibilità per aggiudicarci nuovamente il titolo piloti e quello costruttori per Ferrari”.

Daniel Serra: ”Gareggiare nel WEC era il mio obiettivo. Sono estremamente felice di affrontare la stagione 2021. Conosco il team e il mio compagno di squadra molto bene e penso che potremo toglierci delle soddisfazioni assieme. Mi sto preparando nel migliore dei modi per farmi trovare pronto quando la stagione prenderà il via”.

Miguel Molina: “Sono molto contento di tornare nel WEC dopo aver disputato la mia prima stagione completa che mi è stata utilissima per fare esperienza. Il campionato è molto competitivo e sono soddisfatto di quanto ottenuto. Sono felice di condividere la 488 GTE con Daniel perché è velocissimo e tra noi c’è un ottimo rapporto. Voglio ringraziare però anche Davide perché in questi anni è stato un compagno esemplare e ho avuto modo di imparare moltissimo da lui e mi ha spinto a migliorarmi”.

Andrea Galati Giordano

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente La Renault presenta la Clio Rally4 Successivo WEC: Realteam Racing debutterà in LMP2

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.