Weekend a due facce per il Jolly Racing Team: sfortunato ritiro per Riccardo Baroncelli a Foligno

Dopo le conferme ricevute dal Rallye Sanremo, con Gianandrea Pisani decimo assoluto e Gianandrea Gherardi, all’arrivo alla sua terza esperienza al volante della Suzuki Swift Sport Hybrid, la scuderia pistoiese costretta a recriminare per il ritiro subito dal suo equipaggio portacolori, nell’appuntamento conclusivo di Raceday

È stata un’uscita di strada nell’ultimo giro di shakedown del Rally Città di Foligno, a ridimensionare il weekend agonistico di Jolly Racing Team. La scuderia pistoiese, assoluta protagonista al Rallye Sanremo con Gianandrea Pisani, si è vista alla resa sui fondi sterrati dell’appuntamento valido per la serie Raceday, contesto che ha visto ritirata, dopo le fasi di test con vetture da gara, la Mitsubishi Lancer Evo VIII di Riccardo Baroncelli, costretto al ritiro insieme alla copilota Alessia Tasi a conclusione dei giri pre-gara.

Una sfortunata parentesi che ha negato al driver la partenza della gara, rimandando ad una prossima occasione le esigenze di riconferma dopo la buona prestazione espressa al Rally Terra Valle del Tevere, concluso con il primato tra gli “Over 55”.

Il fine settimana della scuderia di Larciano aveva assunto tonalità vivaci, con la decima posizione assoluta al Rallye Sanremo conquistata da Gianandrea Pisani e le buone sensazioni destate da Gianandrea Gherardi, interprete della Suzuki Rally Cup su Suzuki Swift Sport Hybrid. Un bilancio positivo, quello del giovane driver e della copilota Mattea Modenini, chiamato alla terza esperienza sulla vettura di Effemme Autosport. Una prestazione ridimensionata da un “dritto” accusato sui chilometri della “Langan 1”, che ha costretto l’equipaggio all’immediata sostituzione di uno pneumatico, accusando un pesante ritardo legato alle condizioni della vettura a causa della rottura del braccetto anteriore destro. Un particolare che ha costretto Gianandrea Gherardi a presentarsi alla partenza della prova successiva sei minuti dopo rispetto all’orario previsto e che lo ha visto, di conseguenza, appesantito da un minuto di penalità.

Una disamina da affrontare con positività, al di là degli accadimenti, con il driver pisano comunque soddisfatto all’arrivo: “nonostante tutto, c’è di che essere felici. Abbiamo fatto chilometri, dimostrando di poterci esprimere a buoni livelli avvicinandoci al podio dedicato alle vetture della nostra categoria. Una bella esperienza, guardiamo al bicchiere mezzo pieno”.

Foto: Photo Zini

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Sanremo, l'apertura di N5 Italia va a Rigo Successivo Nitro RX: Jenson Button debutterà con XITE Energy Racing

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.