WRC, ACI Rally Monza: sorprendono Sordo e Lappi. Disastro Neuville

Le condizioni meteorologiche proibitive hanno caratterizzato la prima giornata dell’ACI Rally Monza, ultimo round del FIA World Rally Championship 2020. La pioggia ha infatti reso scivoloso l’asfalto dell’autodromo e le stradine sterrate interne alla pista molto fangose, con i piloti che hanno dovuto faticare nel tenere il controllo delle vetture. A fine giornata é stato Dani Sordo a prevalere su tutti. Grazie al miglior tempo ottenuto nell’ultima prova odierna (”PZero Grand Prix 1” – 10.31 km), il driver spagnolo é riuscito a piazzare la propria Hyundai i20 WRC Plus davanti alla Ford Fiesta WRC Plus di Esapekka Lappi (+1”0). Dopo aver azzeccato la scelta di gomme nella PS3, dove é stato l’unico a montare gli pneumatici da neve, il pilota finlandese ha faticato nel giro pomeridiano. Il portacolori del Team M-Sport ha concluso davanti alle due Toyota Yaris WRC Plus di Sébastien Ogier (+12”0), autore di un piccolo errore sulla PS4, e di Elfyn Evans (+17”1). Ott Tänak e Kalle Rovanperä occupano, rispettivamente, la quinta e la sesta piazza, mentre uno spettacolare Andreas Mikkelsen ha piazzato la sua Skoda Fabia Rally2 Evo in settima posizione assoluta. Il pilota norvegese, leader del WRC3, ha preceduto la Hyundai i20 WRC Plus privata di Ole Christian Veiby e le due Skoda Fabia Rally2 Evo di Emil Lindholm e di Oliver Solberg. con questi ultimi che completano il podio del WRC3. Giornata da dimenticare per Thierry Neuville e Teemu Suninen. La gara del pilota belga é terminata nella PS4, quando ha colpito una delle barriere che delimitano le tante chicane poste lungo il percorso. Purtroppo, il contatto ha danneggiato la sospensione della sua i20 WRC Plus, con Neuville che quindi é stato costretto ad alzare la bandiera bianca. Problemi al motore hanno invece condizionato la gara di Suninen. Nel WRC2, invece, al comando troviamo Pontus Tidemand. Il driver svedese, in gara con una Skoda Fabia Rally2 Evo, ha concluso la giornata davanti alla Ford Fiesta Rally2 di Adrien Fourmaux (+6”8) , rallentato nella PS5 da una foratura, e alla Citroen C3 R5 di Mads Østberg (+12”4). Tom Kristensson é sempre piú vicino alla conquista del FIA Junior WRC. Lo svedese comanda la gara, ma i suoi diretti rivali per il titolo sono praticamente fuori. Si é vero, Martinš Sesks si trova in seconda posizione ma deve recuperare ben 2′ al rivale, mentre Sami Pajari é stato costretto al ritiro in seguito ad un’uscita di strada nella PS3. Problemi meccanici patiti nell’ultima prova odierna hanno costretto al ritiro Fabio Andolfi. Davvero un peccato per il pilota italiano che, prima del ritiro, si trovava in seconda posizione. Il miglior pilota italiano si trova in diciannovesima posizione assoluta ed é Matteo Gamba (Skoda Fabia Rally2 Evo). La giornata di domani prevede 7 prove speciali, di cui due passaggi sulle PS Selvino, Gerosa  e Costa Valle Imagna.

Andrea Galati Giordano

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Formula 2: Pole position per Tsunoda nel GP di Sakhir. Disastro per Schumacher: partirà diciottesimo Successivo WSBK: Debutto nel 2021 per Christophe Ponsson

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.