WRC: il Rally di Monte-Carlo si apre sotto il segno di Ott Tanak. Brutta botta per Teemu Suninen

Si é aperto sotto il segno di Ott Tanak l’89°edizione del Rally di Monte-Carlo, primo atto del FIA World Rally Championship 2021. I protagonisti del Mondiale Rally hanno affrontato quest’oggi le prime due prove speciali (Saint-Disdier – Corps di 20,58 km e la Saint-Maurice – Saint-Bonnet di 20,78 km), entrambe vinte dal pilota estone. Il portacolori della Hyundai Motorsport precede nell’assoluta le Toyota Yaris WRC Plus del sorprendente Kalle Rovanpera (+3″3) e di Elfyn Evans ( +8”5). Thierry Neuvile é quarto a 16”0 dal proprio compagno di squadra Tanak, mentre Sébastien Ogier si trova in quinta posizione a 16”9 dal leader. Il sette volte campione del mondo é stato rallentato da un problema ai freni nella prima prova speciale. Alle spalle di Ogier troviamo Dani Sordo. Al termine della PS2, lo spagnolo ha dichiarato che la sua i20 WRC Plus avrebbe patito un problema al differenziale. Sordo ha concluso la giornata in sesta posizione a 42”7 da Tanak. A seguire troviamo la Hyundai i20 WRC Plus privata di Pierre-Louis Loubet e la Skoda Fabia Rally2 Evo di Andreas Mikkelsen, con il norvegese che comanda la classifica del WRC2. Mikkelsen precede nell’assoluta la Ford Fiesta Rally2 ufficiale di Adrien Fourmaux e la Ford Fiesta WRC Plus di Gus Greensmith. Giornata da dimenticare per Teemu Suninen, protagonista di un brutto incidente durante la PS1. L’equipaggio sta bene ma la loro gara é terminata in anticipo. Tornando alla classifica assoluta, Takamoto Katsuta si trova in undicesima posizione nonostante abbia fatto due testacoda, mentre Yohan Rossel comanda la classifica del WRC3 con la sua Citroen Rally2. Per quanto riguarda i piloti italiani, Mauro Miele é il migliore dei nostri (26°). La gara ripartirá domani mattina alle 06:10 con la PS3 (Aspremont – La Bâtie-des-Fonts 1 di 19.61 km).

La Ford Fiesta WRC Plus di Teemu Suninen dopo il crash

Andrea Galati Giordano

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Presentazione Ducati il 9 febbraio Successivo WSBK: anche il test day 2 rovinato dalla pioggia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.