WRC: il silenzio da Seoul spaventa Hyundai Motorsport?

Mentre M-Sport e Toyota sono quasi pronte a testare le nuove vetture ibride che vedremo nel FIA World Rally Championship a partire dalla prossima stagione, Hyundai Motorsport sta ancora aspettando il via libera dal quartier generale per iniziare i lavori. La casa coreana, infatti, non sarebbe molto interessata ai nuovi regolamenti, i quali prevedono l’introduzione di un sistema ibrido nelle vetture. Lo stesso Andrea Adamo (Team Princpal di Hyundai Motorsport) aveva dichiarato che non puó iniziare i lavori sulla nuova vettura senza il budget e l’autorizzazione della casa.

Ecco cosa aveva dichiarato: ”Per il momento non ho niente da dire. Quando avró l’autorizzazione per progettare e costruire la vettura del 2022, inizierò a farlo. M-Sport e Toyota sono giá avanti con i lavori. Sono molto contento per loro e gli auguro il meglio. Fondamentalmente non abbiamo iniziato a lavorare sulla nuova vettura perché se non ho il budget e l’autorizzazione, non posso farlo. Qui non c’è scritto ‘Adamo Motorsport’. Per il momento, e come ho detto altre volte, la direzione di Hyundai non è ancora così convinta, quindi sto aspettando il via libera definitivo per iniziare. Sono Andrea Adamo. Sono un piccolo immigrato italiano che vive in Germania, cercando di fare del mio meglio nel motorsport. Non sono una persona che invia ricatti al consiglio di amministrazione di Hyundai dicendo: “Ma c’è una scadenza!”. Se mi dovessero dire di iniziare i lavori sulla nuova vettura a giugno, faremo la macchina a giugno. Ovviamente lavoreremo sodo. Tutti sono consapevoli che se dovessimo partire tardi con i lavori, poi dovremmo recuperare il terreno perso. Purtroppo non posso dire una percentuale sulla nostra presenza nel Mondiale Rally il prossimo anno. Finora ho fatto tutto il possibile per sostenere la FIA; abbiamo comprato due kit ibridi perché la FIA mi ha chiesto di comprarli per rendere efficaci i nuovi regolamenti. Sono felice di averli aiutati con i soldi che avevo, ma per il momento non posso fare di più”.

Precedente WTCR, Mikel Azcona: "Punto al titolo in questo 2021" Successivo Formula 1: Fernando Alonso investito mentre si allenava in bicicletta. Si temono fratture

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.