WRC: Kalle Rovanperä batte Ott Tänak e si porta a casa il Rally di Croazia

La gara croata si è risolta nella Power Stage

Foto: Kalle Rovanperä

Kalle Rovanperä e Ott Tänak hanno regalato una bellissima battaglia al Rally di Croazia, terzo appuntamento del FIA World Rally Championship. Nella giornata di ieri, il portacolori della Toyota aveva forato l’anteriore sinistra della Toyota GR Yaris e l’inconveniente aveva quasi fatto perdere al pilota finlandese tutto il vantaggio accumulato sul pilota estone.

Nelle prime due prove odierne, Rovanperä si è difeso molto bene dagli attacchi di Tänak, ma sulla penultima PS ecco il colpo di scena: grazie ad una scelta azzeccata di gomme, il portacolori della Hyundai è riuscito a piazzare la propria i20 Rally1 davanti a tutti, con il finlandese che all’improvviso si è ritrovato ad inseguire. Rovanperä, però, non si è perso d’animo e, grazie al miglior tempo siglato nella Power Stage, è ritornato al comando della gara croata, conquistando cosi il suo secondo appuntamento stagionale. Alla fine Tänak si è dovuto accontentare della seconda piazza per soli 4”3, ma per l’estone è un buon risultato in vista delle prossime gare.

Terzo posto con brivido finale per Thierry Neuville. Il belga aveva perso il podio ai danni di Craig Breen in seguito ad una penalità, arrivata perché il belga non aveva rispettato la zona di percorrenza in modalità elettrica, ma il portacolori della Hyundai è riuscito ad agguantare la medaglia di bronzo grazie ai due migliori tempi siglati nelle prime due prove odierne. Tuttavia, Neuville ha rischiato di buttare il terzo posto quando nella Power Stage ha colpito un terrapieno, forando la ruota anteriore destra. Per fortuna il belga è riuscito a concludere la prova.

Quarto posto finale per Craig Breen. Il pilota irlandese ha provato in tutti i modi a mantenere la terza piazza, ma alla fine si è dovuto accontentare della medaglia di legno. L’irlandese ha salvato il weekend amaro di M-Sport. Adrien Fourmaux ha subito lasciato la gara in seguito ad un’uscita di strada, mentre Pierre-Louis Loubet e Gus Greensmith sono stati rallentati da varie forature, con i due piloti che sono stati addirittura costretti a ritirarsi durante il primo giorno di gara.

Elfyn Evans ha piazzato la sua Toyota GR Yaris Rally1 in quinta piazza assoluta. Il britannico è stato rallentato da due forature. Il suo compagno di squadra Takamoto Katsuta, anche lui molto sfortunato, non è andato oltre al sesto posto, mentre Esapekka Lappi ha dovuto alzare bandiera bianca nella prima tappa dopo aver rotto una sospensione. Davvero un peccato per il finlandese che, dopo essere rientrato in gara grazie alla formula del Rally2, è riuscito a siglare ottimi tempi.

Per quanto riguarda il WRC2, uno strepitoso Yohan Rossel ha letteralmente dominato il weekend croato con la sua C3 Rally2. Il francese, settimo assoluto, ha preceduto le Fabia Rally2 Evo di Kajetan Kajetanowicz e di Emil Lindholm. Solo quarto Nikolay Gryazin, con il russo che ha perso due posizione al termine della PS19.

Foto: Yohan Rossel

Colpi di scena tra i protagonisti del FIA Junior, Sami Pajari esce di strada nella PS18 e dice addio ai sogni di gloria, mentre Robert Virves ha clamorosamente perso l’occasione di conquistare la gara croata dopo aver ricevuto una penalità di ben quattro minuti per essersi presentato in anticipo al controllo orario che si trovava prima della Power Stage. La gara è andata quindi nelle mani di Lauri Joona, con il finlandese che ha concluso proprio davanti al pilota estone e a Jean-Baptiste Franceschi, mentre la vittoria nel WRC3 è andata nelle mani di Zoltán László, con l’ungherese che ha chiuso davanti al nostro Enrico Brazzoli.

Per quanto riguarda i piloti italiani, Mauro Miele ha conquistato il secondo posto tra i protagonisti del WRC2 Master concludendo in ventiquattresima posizione assoluta. Fabrizio Bentivoglio ha piazzato la sua Fabia Rally2 Evo in trentottesima posizione assoluta, mentre Filippo Marchino ha chiuso in quarantaquattresima posizione. Infine, Carlo Covi si è classificato in cinquantaquattresima posizione.

Classifica Finale:

Classifica Campionato:

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto3: Sergio García vince a Portimão e torna leader Successivo MotoGP: Quartararo trionfa a Portimão e diventa leader con Rins

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.