WRC: Kalle Rovanperä si porta a casa il Rally di Svezia. M-Sport dalle stelle alle stalle

Il giovane pilota finlandese vince il secondo round del Mondiale Rally. Gara da dimenticare per M-Sport

Foto: Kalle Rovanperä

Uno straordinario Kalle Rovanperä si è aggiudicato il Rally di Svezia, secondo atto del FIA World Rally Championship. Il pilota finlandese, al terzo successo in carriera nel Mondiale Rally, ha piazzato la sua Toyota GR Yaris Rally1 davanti alla Hyundai i20 Rally1 di Thierry Neuville (+22.0″). Nella giornata odierna, il pilota belga si è reso protagonista di una bellissima battaglia con un meraviglioso Esapekka Lappi (+30.6″), autore di una grandissima gara nonostante fosse al debutto con la GR Yaris Rally1.

Quarto posto finale Takamoto Katsuta. Il portacolori della Toyota ha preceduto la Ford Puma Rally1 di Gus Greensmith e la Hyundai i20 Rally1 di Oliver Solberg. Entrambi i piloti sono riusciti a concludere la gara nonostante abbiano patito alcuni problemi meccanici sulle rispettive vetture.

Gara da dimenticare per Ott Tänak e per Elfyn Evans. Il pilota estone ha iniziato alla grande il Rally di Svezia, ma sulla PS5 il sistema ibrido della sua Hyundai ha cominciato a fare i capricci dopo un atterraggio. Nonostante il problema, Tänak è riuscito a segnare il miglior tempo ma, durante il trasferimento tra la PS5 e la PS6, sulla sua vettura è comparsa la luce rossa. Il portacolori del team di Alzenau è stato quindi costretto ad alzare bandiera bianca perché la sua vettura non era sicura.

Il driver della Hyundai è ripartito ieri, ma ormai la sua gara era compromessa. L’unica consolazione è arrivata oggi con il miglior tempo fatto segnare nella Power Stage. Per quanto riguarda Evans, il portacolori della Toyota ha gettato nelle ortiche un possibile secondo posto. Nella prima prova odierna, infatti, il pilota gallese è finito ad alta velocità contro un cumulo di neve, danneggiando l’avantreno della sua Toyota Yaris GR Rally1. Evans è riuscito in qualche modo a riparare la vettura, ma purtroppo il sistema ibrido della vettura si è danneggiato. La luce, infatti, è diventata rossa, quindi Evans non ha potuto fare altre che parcheggiare la sua auto.

Rally di Svezia da dimenticare per M-Sport. L’unica Ford Puma Rally1 che troviamo in top 10 è quella di Greensmith. Purtroppo, la gara di Craig Breen si è conclusa sulla PS2, quando il nordirlandese è finito ad alta velocità contro un cumulo di neve. La sfortuna ha colpito Breen anche nella giornata di ieri, quando la sua Puma Rally1 ha patito un problema elettrico. Niente punti anche per Adrien Fourmaux. Il francese è stato costretto al ritiro durante il trasferimento dal Parco Assistenza alla prima prova speciale odierna. Probabilmente il problema al motore verificatosi durante l’ultima prova di ieri lo ha costretto ad alzare bandiera bianca.

Foto: WRC

Per quanto riguarda il WRC2, uno straordinario Andreas Mikkelsen ha piazzato la sua Škoda Fabia Rally2 Evo davanti a tutti. Il pilota norvegese si è reso protagonista di una bellissima battaglia con Ole Christian Veiby, autore di un errore nella penultima prova che gli ha tolto la possibilità di lottare per la vittoria. Jari Huttunen ha approfittato dell’uscita di strada di Nikolay Gryazin per salire in terza posizione.

Bellissimo duello tra i giovani del FIA World Rally Junior. Jon Armstrong ha vinto la battaglia contro Lauri Joona per soli 2”7. Terzo posto finale per William Creighton.

Foto: Jon Armstrong

Per quanto riguarda i piloti italiani, un ottimo Luca Hoelbling ha piazzato la sua Hyundai i20 R5 in ventunesima posizione assoluta, mentre Mauro Miele ha concluso in ventitreesima posizione assoluta (secondo nel WRC2 Pro). Chiudiamo con Enrico Oldrati, ventiseiesimo assoluto.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MXGP: Annullato il GP di Russia Successivo MXGP: Gajser apre la stagione 2022. Sua Gara 1 a Matterley Basin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.