WRC: Ole Christian Veiby sospeso per sei mesi per non aver rispettato le normative anti Covid-19

Non arrivano buone notizie per Ole Christian Veiby e per Hyundai. La FIA ha annunciato che il norvegese é stato sospeso dal Mondiale Rally per sei mesi per non aver rispettato le normative anti Covid-19. Al termine dello Shakedown del Rally del Portogallo, Veiby era risultato positivo al Covid-19 dal tampone effettuato giovedì, quindi sia lui che il suo navigatore Jonas Andersson erano stati costretti a mettersi in quarantena e a dire addio alla gara portoghese. Da segnalare che Andersson era risultato negativo, ma era stato posto in isolamento perché era entrato in contatto con il norvegese. Ma perché Veiby é stato sospeso per sei mesi? Il pilota Junior della Hyundai, infatti, non aveva dichiarato al delegato Covid-19 della FIA di essere stato in stretto contatto con una persona positiva prima del Rally del Portogallo. Inoltre, Veiby e Andersson avrebbero dovuto fare una quarantena di 14 giorni, ma entrambi hanno guidato dal Portogallo alla Spagna senza il permesso dell’autorità sanitaria portoghese. La FIA ha quindi deciso di sospendere per sei mesi il norvegese dal Mondiale Rally, mentre Andersson é stato sospeso solo per tre mesi.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: Redding si riscatta in Gara 2 e vince grazie ad una scelta delle gomme azzeccatissima Successivo F1: A Monaco Verstappen vince la gara delle prime volte

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.