WRC, Yves Matton: ”E’ difficile che nel 2022 arrivi un nuovo costruttore”

Non arrivano buone notizie per gli amanti del FIA World Rally Championship. I nuovi regolamenti che vedremo a partire dalla prossima stagione, i quali prevedono l’introduzione di un sistema ibrido nelle vetture, avrebbero dovuto attirare altri costruttori nel Mondiale Rally ma, per il momento, nessun marchio automobilistico sarebbe interessato ad entrare nell’immediato. A dichiararlo é stato Yves Matton (capo del settore Rally per la FIA) in un’intervista rilasciata al sito dirtfish.com. Matton ha dichiarato che un nuovo costruttore potrebbe arrivare entro la fine del prossimo ciclo di omologazione (2022-2024), aggiungendo peró che difficilmente arriverá il prossimo anno.

Ecco le sue dichiarazioni: “Credo che entro la fine del prossimo ciclo di omologazione potremmo avere un altro costruttore. Abbiamo avuto alcune possibilità, ma devo dirvi che il Covid-19 non ci sta aiutando a provare a fare un po’ di pressione alle case automobilistiche per farli entrare nel Mondiale Rally. Credo che siamo in grado di attrarre alcuni produttori con questi nuovi regolamenti, ma non credo che arriverá qualcuno nel 2022”.

Per il momento, solamente M-Sport e Toyota hanno confermato la propria partecipazione nel Mondiale Rally 2022, mentre Hyundai Motorsport sta ancora attendendo il via libera da Seoul per iniziare i lavori sulla nuova vettura.

Andrea Galati Giordano

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Presentato ufficialmente il Ducati Lenovo Team Successivo Formula 3: Ido Cohen e Carlin insieme nel 2021

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.