WSBK: Álvaro Bautista comanda anche la seconda giornata di test a Misano

credits: Twitter Aruba Racing

Lo spagnolo della Ducati sfiora il record sul tracciato romagnolo, distanziando Garrett Gerloff di un solo decimo

La due giorni di test della World Superbike in programma al Misano World Circuit – Marco Simoncelli si chiude ancora una volta con il miglior tempo firmato nuovamente da Álvaro Bautista, che precede di 112 millesimi Garrett Gerloff. L’alfiere della Ducati ha deciso, ieri mattina, di non scendere in pista, riuscendo comunque a concludere la sua giornata di lavoro con 52 giri all’attivo ed un ottimo 1:33.574 (a poco più di un decimo dal record stabilito da Jonathan Rea nelle qualifiche del 2021) utilizzando le Pirelli SCX.

Il team Aruba Racing ha lavorato sul nuovo serbatoio presente sulla Panigale V4 R, mentre il compagno di squadra Michael Rinaldi ha provato il forcellone precedentemente testato da Bautista e, al termine di 44 giri percorsi, ha firmato il quinto tempo in 1:34.316.

78 i giri compiuti da Gerloff, che insieme al team GRT Yamaha ha provato alcuni setting elettronici oltre ad un nuovo serbatoio ed un telaio ausiliario. Lo statunitense ha realizzato un 1:33.686 come giro più veloce utilizzando una gomma da gara. Dall’altra parte del box Kōta Nozane ha terminato in nona posizione con un 1:34.780 come miglior crono.

Lucas Mahias ha chiuso la giornata di ieri al terzo posto, provando delle novità importanti come quelle legate alla forcella e all’ammortizzatore posteriore e girando in 1:34.058. Ottima giornata di lavoro in Romagna anche per un altro pilota Indipendente, ovvero Phillip Öttl che aveva concluso in testa alla classifica della mattinata con il tempo di 1:34.214. Nel pomeriggio il tedesco non si è migliorato, ma insieme al team ha lavorato sull’ergonomia della moto e poi sul setup della Panigale V4 R, oltre ad una nuova forcella anteriore ed anche una pinza freno.

Rinaldi in quinta posizione precede di un decimo il suo ex compagno di squadra Scott Redding che continua il percorso di adattamento alla M1000RR. Il pilota inglese ha realizzato un 1:34.406: grazie ai 48 giri percorsi, Redding ha potuto lavorare insieme al team sulla messa a punto e sul setup della sua moto.

Poco dietro di lui ecco gli altri portacolori della casa bavarese, ovvero i piloti del team Bonovo Action Eugene Laverty e Loris Baz. Laverty a fine giornata vanta un 1:34.443 come miglior crono, mentre Baz un 1:34.476, rispettivamente con 49 e 69 giri all’attivo. Tra i tre piloti privati BMW, quindi, ci sono solo 70 millesimi.

Axel Bassani, che nella prima giornata ha lavorato sulla frenata, ieri è andato alla ricerca di un time attack. Il veneto ha chiuso la due giorni di Misano con un 1:34.865. Il suo team, nel corso di questo test, ha lavorato anche su alcuni setup diversi. Dietro di lui ecco il rookie Luca Bernardi, che continua a riprendersi dall’infortunio e ad adattarsi alla realtà della Superbike: 45 giri per il sammarinese a Misano, dove ha messo a segno un 1:34.930 come miglior tempo personale. Christophe Ponsson chiude la classifica dei piloti della WorldSBK: il francese ha girato in 1:36.167 ed ha completato 52 giri, nei quali ha provato due telai diversi.


Nella Supersport ben tre costruttori hanno girato sotto il record del circuito (che in 1:37.482 appartiene a Jules Cluzel e che risale al 2015). Can Öncü in 1:37.209 è stato il migliore in assoluto, precedendo Niki Tuuli che ha girato in 1:37.348 con la MV Agusta, lavorando anche sull’elettronica della moto. Nicolò Bulega è stato il primo a girare sotto il record di Cluzel: l’1:37.356 vale all’emiliano il terzo posto a fine test.

Quarta posizione per Yari Montella, che si prepara ad affrontare la sua prima stagione in Supersport e termina la due giorni di Misano con un 1:37.972 a sette decimi dal compagno di squadra Öncü. 48 giri e quinto tempo per il rookie austriaco Maximilian Kofler, che realizza un 1:39.081 come miglior crono, mentre Oli Bayliss è sesto a tre decimi dall’austriaco. In pista nella due giorni di test anche Bahattin Sofuoğlu, arrivato nella classe intermedia dalla World Supersport 300: non ci sono riscontri cronometrici disponibili per il turco, in relazione alla due giorni di Misano.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Sei eventi nel WRC2 per Mikołaj Marczyk Successivo Formula Regional: Mikhael Belov al via con MP Motorsport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.