WSBK: Arriva la wild card a Donington per Tarran Mackenzie

credits: Twitter Tarran Mackenzie

Il campione in carica del BSB debutterà nel Mondiale anche se non in perfette condizioni, come promessogli dalla Yamaha

È finalmente arrivata la wild card per Tarran Mackenzie nella World Superbike. Il pilota britannico, vincitore l’anno scorso del British Superbike e uomo di punta Yamaha oltremanica, doveva inizialmente correre ad Assen, ma un infortunio durante i test pre-stagionali l’ha tenuto fuori dalle piste per lungo tempo, dovendo saltare i primi due round del BSB e proprio la wild card mondiale in Olanda.

Ristabilitosi dopo l’infortunio, Mackenzie è finalmente tornato a correre in Gran Bretagna nel terzo round di Donington Park, dove si è comportato molto bene con tre piazzamenti a punti, di cui un incredibile 6° posto in Gara 2. Analogamente si è ben comportato anche a Knockhill, nonostante non abbia preso parte a Gara 1 per via di una brutta caduta in qualifica, scendendo regolarmente in pista la domenica e chiudendo le restanti due gare in 10ª ed 8ª posizione.

Ora arriva il momento del debutto nel Mondiale Superbike, dove correrà con una Yamaha YZF-R1 preparata dal team McAMS Yamaha proprio sul tracciato di Donington Park. Mackenzie dovrà familiarizzare rapidamente con il motore con specifiche della WorldSBK e l’elettronica Magneti Marelli, ma il telaio della sua R1 in versione BSB è quasi identico a quello dei team ufficiali del Mondiale, e naturalmente sia Mackenzie che McAMS Yamaha hanno una vasta esperienza del layout di Donington.

Andrea Dosoli, Yamaha Motor Europe Road Racing Manager: “Non vediamo l’ora di supportare Tarran ed il team MCAMS Yamaha al loro debutto nella WorldSBK con un’apparizione wild card a Donington, dopo quella che per loro è stata una stagione 2021 incredibilmente positiva nel BSB. Abbiamo intrattenuto un lungo e fruttuoso rapporto di lavoro con il team MCAMS ed i loro due piloti, con una vera collaborazione a doppio senso che porta benefici per tutti. Siamo lieti di vedere Tarran e MCAMS salire sulla scena mondiale a Donington, poiché questo si adatta perfettamente alla filosofia Yamaha di offrire opportunità ai migliori piloti e team di tutto il mondo.

Steve Rodgers, Team Principal: “Non vediamo l’ora di portare il team MCAMS Yamaha sulla scena mondiale nella nostra prima apparizione con una wild card Mondiale a Donington il mese prossimo. Raceways ha supportato Tarran sin dai suoi primi giorni di gare e lo abbiamo visto salire di livello, al punto di vincere il BSB nel 2021. Il suo sogno è continuare la sua progressione, quindi siamo lieti di potergli dare l’opportunità di fare il suo debutto nel Mondiale Superbike come premio per aver vinto il campionato l’anno scorso. Ovviamente il piano era quello di fare Assen prima di Donington, ma sfortunatamente Tarran si è infortunato e non ha potuto guidare, quindi questo fine settimana stiamo saltando in profondità, ma le nostre moto sono già molto vicine alle specifiche del Mondiale. Il motore e l’elettronica saranno diversi e l’intero team dovrà lavorare sodo per abituarsi in un breve lasso di tempo, ma abbiamo a bordo alcune persone di grande talento tra cui persone che hanno lavorato di recente nel Mondiale Superbike. Non ci sono pressioni o aspettative da parte nostra, andremo solo a vedere cosa possiamo fare!

Tarran Mackenzie: “Sono molto entusiasta di fare finalmente il mio debutto nel Mondiale Superbike a Donington. Sembra che sia passato molto tempo ed ovviamente sono rimasto deluso quando non abbiamo potuto correre ad Assen. Donington è una pista speciale per me, dato che abito a soli 10 minuti da lì ed ho avuto un grande successo in quella pista nel BSB, quindi non vedo l’ora di salire su una R1 con specifiche mondiali e vedere cosa possiamo ottenere sia io che il team McAMS Yamaha. Ovviamente c’è molto da imparare con il motore e l’elettronica, ma so bene che il telaio è molto simile alla mia moto nel BSB. Il livello nel Campionato del Mondo è davvero alto e non vedo l’ora di scendere in pista e dare il massimo. Devo fare un enorme ringraziamento a Steve e al team MCAMS Yamaha, così come ad Andrea e a tutti in Yamaha Racing per aver reso possibile tutto questo.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F2: Jüri Vips licenziato dalla Red Bull Successivo Macau GP: Niente gara della Formula 3 anche quest'anno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.