WSBK: Baz saluta il MotoAmerica. Nel 2022 correrà con BMW?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Twitter Loris Baz

Il pilota francese dovrebbe tornare in pianta stabile nel Mondiale delle derivate di serie dopo una stagione nella serie americana

Con il ritorno di Chaz Davies in sella alla Ducati Panigale V4 R del Team Go Eleven, si conclude la breve avventura di Loris Baz nella World Superbike per questo 2021. Il pilota francese era rientrato nel Mondiale delle derivate di serie nel 2018 in sella alla BMW S1000RR del team Althea, l’unica moto tedesca presente in pista, per poi disputare metà della stagione 2019 e l’intera stagione 2020 con la Yamaha YZF-R1 del team Ten Kate Racing.

Non avendo trovato una sella per il 2021, Baz ha deciso di trasferirsi oltreoceano e correre nel MotoAmerica in sella alla Ducati Panigale V4 R del team HSBK Racing, dove ha ben figurato nonostante non abbia mai concluso sul gradino più alto del podio. L’esperienza del francese nella Superbike americana è di un quarto posto nella classifica generale con 9 podi in totale, fra secondi e terzi posti.

Con l’infortunio di Davies è arrivata l’ennesima chiamata mondiale, per correre sulla Ducati del Team Go Eleven nei round di Jerez e Portimão. Soprattutto nel round portoghese Baz ha dato il meglio di se, chiudendo con tre podi il weekend all’Algarve, poi diventati due per una penalità. Le voci di corridoio lo davano per il prossimo anno con il team Barni, ma pare che quest’ultimo sia in stretto contatto con Luca Bernardi, giovane talento sammarinese che ha ben figurato nella sua stagione di debutto nella World Supersport, nonostante un infortunio che gli ha impedito di prendere parte alla seconda metà della stagione.

Tuttavia sembra che Baz possa proseguire la sua avventura nella World Superbike anche per il prossimo anno, con voci molto insistenti che lo danno in sella alla BMW M1000RR del team Bonovo Action, che nel 2022 dovrebbe schierare due moto. Secondo le indiscrezioni il francese avrà a disposizione una moto ufficiale e verrà trattato al pari di Michael van der Mark e Scott Redding, ma vestirà i colori del team Bonovo. Differente, invece, la situazione legata alla seconda moto, che dovrebbe essere guidata nuovamente da Jonas Folger, il quale avrà il supporto di MGM Racing, come avvenuto anche quest’anno.

Fino ad ora, dunque, non c’è ancora nulla di ufficiale, ma intanto Baz ha comunicato ieri pomeriggio che non prenderà parte alla stagione 2021 del MotoAmerica, attraverso un post sui propri social network, con il seguente messaggio: “Grazie per aver compreso la mia scelta per il prossimo anno e per avermi spinto a scegliere il meglio per la mia carriera. Grazie a tutti coloro che lavorano nel MotoAmerica, tutti i fan e tutte le persone che ho incontrato! Vi terrò aggiornati sul mio futuro molto presto.

A supporto di questo messaggio sono arrivate anche le parole di Bobby Shek, Team Principal del team HSBK Racing: “Il Warhorse HSBK Racing Ducati New York Team ringrazia Baz per il suo ottimo lavoro durante la stagione 2021. Loris ci ha aiutato a sviluppare ulteriormente la V4 R per le competizioni qui negli Stati Uniti e in un certo senso lo abbiamo aiutato a tornare sulla scena mondiale a cui appartiene.

Non ci resta, quindi, che aspettare ulteriori conferme.

Precedente WSBK: Laverty sostituirà Sykes anche in Argentina Successivo WSBK: Luca Bernardi firma con Barni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.