WSBK: Chaz Davies torna in Ducati come coach

credits: Twitter Ducati Corse

A pochi mesi dal suo ritiro, il pilota gallese affronterà una nuova avventura come coach dei piloti di Aruba Racing

Dopo aver annunciato il suo ritiro dalle corse lo scorso settembre, Chaz Davies continuerà ad essere una figura chiave del paddock e per Ducati, dato che avrà il ruolo di coach dei piloti del team Aruba Racing. Il pilota gallese lavorerà con i portacolori ufficiali del team della casa di Borgo Panigale, ovvero Álvaro Bautista e Michael Rinaldi ed anche con Nicolò Bulega, che nel 2022 sarà all’esordio nella World Supersport.

Davies insieme a Ducati ha conquistato 89 dei 99 podi che vanta in carriera nel Mondiale Superbike, l’ultimo dei quali nel 2021 ad Estoril. 28 le vittorie per il gallese, oltre ad aver chiuso per cinque volte tra i primi tre in campionato. Dopo il 2021 vissuto all’interno del team GoEleven, Davies ha annunciato il suo ritiro dalle corse come pilota, ma tornerà nel paddock nel suo nuovo ruolo all’interno del team con cui si è tolto tante soddisfazioni.

Stefano Cecconi, Team Principal: “Siamo felici di poter contare ancora su Chaz, anche se in un ruolo inedito sia per lui che per la nostra squadra. La sua esperienza sarà sicuramente di grande aiuto ai nostri piloti, per far sì che possano esprimere al meglio tutto il loro potenziale. Sarà fondamentale anche il suo contributo sul progetto Supersport sia per Nicolò Bulega che per la squadra, dato che la Panigale V2 ha il DNA delle Superbike bicilindriche con le quali Chaz ha vinto tantissimo.

Chaz Davies: “Sono assolutamente entusiasta di rimanere a far parte del mondo delle corse e soprattutto della famiglia Aruba Ducati, con la quale ho vissuto i migliori anni della mia carriera agonistica. Sarà una prospettiva interessante vedere l’azione dall’altro lato della barricata! Credo che i miei sette anni di esperienza come pilota ufficiale Ducati e la conoscenza di entrambe le moto Ducati, V2 e V4, mi abbiano dato gli strumenti per poter contribuire al futuro successo della squadra. Abbiamo ottimi piloti per i campionati 2022 della WorldSBK e della WorldSSP e darò tutto quello che posso per massimizzare il loro potenziale. Voglio ringraziare Stefano Cecconi, Feel Racing e Ducati per questa opportunità e non vedo l’ora di iniziare!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Supercross 250W: Lungo stop per Seth Hammaker Successivo BSB: Silicone Engineering Racing diventa DAO Racing e rinnova Dean Harrison

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.