WSBK: Laverty sostituirà Sykes anche in Argentina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: Twitter BMW Motorrad WSBK

Il pilota inglese continuerà il suo periodo di recupero dopo l’incidente di Barcellona

La World Superbike è in dirittura d’arrivo verso la fine della stagione, con gli ultimi due round da disputare in Argentina ed Indonesia. Il primo weekend oltreoceano si disputerà in questo weekend a San Juan, con Tom Sykes ancora assente e che verrà sostituito da Eugene Laverty anche per il Gran Premio di Argentina.

Dopo l’incidente di Barcellona, il cui il pilota inglese ha rimediato una commozione cerebrale, ed è stato costretto ad un lungo periodo di riposo, dovendo saltare le tappe di Jerez e Portimão, nelle quali è stato sostituito dal collega e compagno di marca Laverty.

Tom Sykes: “Ho molte cose da dire e molte persone da ringraziare per molte ragioni e lo farò nel prossimo futuro a livello personale, per fornire maggiori dettagli. Ma per ora ho solo bisogno di parlare a nome del BMW Motorrad WorldSBK Team e voglio dire che la mia ripresa è stata incredibile e sono nella posizione essere pronto per tornare alla mia passione che è la corsa. Sfortunatamente, dato il tempismo di queste gare consecutive e il volo in Argentina, abbiamo dovuto prendere una decisione anticipata, il che significava che dovevamo essere fuori per un altro round. È difficile per me perché ho perso più gare nelle ultime quattro settimane di quante ne ho perse nei miei 21 anni di gare. La cosa principale è che stiamo guardando al ritorno alle corse e cerchiamo di goderci l’ultimo round del campionato WorldSBK.

Eugene Laverty: “Innanzitutto devo fare grandi complimenti a Dorna e a tutte le squadre per aver reso possibile questo round argentino. Questa è la prima volta che viaggiamo fuori dall’Europa da quando la pandemia globale ha preso piede 18 mesi fa e questo è un sicuro segno di progresso. Mi piace molto il layout del circuito di Villicum ed ho ottenuto buoni risultati qui negli anni precedenti. Abbiamo fatto progressi l’ultima volta a Portimão finendo tra i primi 10 in tutte e tre le gare e lentamente la moto sta iniziando a sembrare più simile alla mia di qualche mese fa. Continueremo a lavorare sulla messa a punto del telaio per migliorare la frenata e l’ingresso in curva durante le prove del venerdì, poiché miriamo a fare un altro passo avanti verso la lotta per i primi 6 questo fine settimana.

Precedente WSBK: Davies tornerà a correre negli ultimi due round Successivo WSBK: Baz saluta il MotoAmerica. Nel 2022 correrà con BMW?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.