WSBK: Nozane rinnova con Yamaha per il 2022

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Il rookie giapponese correrà nella classe regina delle derivate di serie anche nella prossima stagione

Mentre la stagione 2021 della World Superbike si avvia alla conclusione, ecco che arriva un altro tassello del mosaico dello schieramento per la prossima annata. Yamaha Motor Europe ha annunciato l’estensione del contratto che la lega a Kōta Nozane fino alla fine della stagione 2022 del Mondiale delle derivate di serie. Tutti e quattro gli attuali piloti Yamaha, tra il team ufficiale Pata Yamaha with Brixx WorldSBK e GRT Yamaha WorldSBK Team resteranno dunque a far parte del Campionato.

Dopo aver vinto nel 2020 il campionato All-Japan Superbike nella categoria JSB1000, il giovane talento giapponese è arrivato nel mondiale Superbike insieme a Yamaha per il 2021. Nonostante la mancanza di conoscenza in relazione ai circuiti europei, alle gomme Pirelli e alla Yamaha YZF-R1 specifica per il Campionato del Mondo, Nozane ha dimostrato un grande potenziale e passi avanti nel corso della stagione. In occasione del suo primo round nella classe regina delle derivate di serie è arrivato subito in top 10 al MotorLand Aragón, ripetendosi poi anche a Barcellona, dove la sua è stata la migliore delle Yamaha.

Quando mancano due round alla fine della stagione, in programma rispettivamente in Argentina ed Indonesia, Nozane è il terzo rookie in classifica ed attualmente occupa la quinta posizione nel Campionato Piloti Indipendenti. In questo finale di stagione il suo obiettivo è quello di entrare ancora una volta tra i primi dieci.

Andrea Dosoli, Yamaha Motor Europe Road Racing Manager: “Kōta ha dimostrato dei grandi passi avanti nel corso di questa prima stagione nel Campionato WorldSBK. Non è facile adattarsi a circuiti nuovi e che invece sono noti per la maggior parte dei piloti presenti sullo schieramento, con anche gomme nuove e una moto diversa rispetto a quelle a cui era abituato. Nonostante questo siamo rimasti colpiti da come sia migliorato e delle prestazioni promettenti nelle ultime gare. Per l’anno prossimo siamo fiduciosi sul fatto che Kōta riuscirà a raggiungere un livello ancora superiore lottando costantemente per la top 10, come ha dimostrato di poter fare in alcune gare quest’anno. Quindi siamo davvero contenti di averlo con noi per un’altra stagione.

Precedente Nico Müller annuncia il programma LMDh con Audi Successivo F3: Van Amersfoort entrerà nel 2022

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.