WSBK: Orari TV del GP della Repubblica Ceca

credits: World Superbike

Il paddock delle derivate di serie torna all’Autodrom Most per il giro di boa della stagione. Dirette su Sky e TV8

Archiviato il Gran Premio della Gran Bretagna, il paddock del Mondiale delle derivate di serie è pronto a darsi nuovamente battaglia nel GP della Repubblica Ceca. Dopo il successo della scorsa edizione, l’Autodrom Most sarà ancora teatro di grandi battaglie con significative modifiche apportate al tracciato per migliorare la sicurezza dell’impianto.

La pista è stata riasfaltata dall’uscita di curva 12 fino all’ingresso di curva 5, mentre dei nuovi cordoli sono stati posizionati alla chicane tra curva 1 e curva 2. Tra le curve 5 e 10 sono state allargate le vie di fuga in ghiaia, mentre è stato migliorato anche il drenaggio. Alla curva 13 la via di fuga in ghiaia è stata riprofilata con un’inclinazione del 5% rispetto all’asfalto e sono stati arretrati i guardrail come anche tra le curve 18 e 20, zone in cui i guardrail sono stati arretrati dai tre ai sei metri ed è stata accentuata la pendenza nelle vie di fuga.

Miglioramenti significativi anche in termini di drenaggio in alcune curve della pista, che ora presenta circa 4,5 chilometri di tubi che sono stati installati per agevolare il drenaggio in caso di pioggia. Tanti anche i cambiamenti legati alla pit-lane e alle zone del paddock. Il circuito ha installato 28 telecamere movibili dotate di zoom, 27 fisse ed una mobile, in grado di registrare con una risoluzione a 4K, con anche una rotazione a 360 gradi ed autopulizia in caso di pioggia.

La zona di controllo gara del paddock è stata ampliata, mentre ora è presente un nuovo collegamento tra le importanti aree del paddock come la torre di controllo gara, la zona dei box ed il ponte di partenza. Completamente ricostruito anche il piano terra della torre di controllo. Dalla fine della scorsa stagione circa un milione e 400.000 euro sono stati spesi per diverse migliorie al circuito.


La World Superbike fa tappa a Most per il giro di boa della stagione, con Álvaro Bautista che si presenta in Repubblica Ceca da leader del campionato con un vantaggio di 17 punti su Jonathan Rea e 43 punti su Toprak Razgatlıoğlu, che ha incredibilmente brillato a Donington Park vincendo tutte le gare in programma. Interessante sarà anche la lotta per le posizioni di rincalzo, con Andrea Locatelli che si trova al 4° posto in classifica con soli 5 punti sul connazionale Michael Rinaldi ed 8 punti su Iker Lecuona, vera rivelazione di questa stagione.

Il pilota della Honda, così come il duo ufficiale Kawasaki Rea ed Alex Lowes, voleranno a Suzuka all’indomani del weekend ceco, per affrontare la leggendaria 8 Ore, dove è già volato Leon Haslam, chiamato dalla casa di Akashi per i primi test in vista del terzo round del Mondiale Endurance FIM EWC. Un periodo speciale per il rookie spagnolo, che sta impressionando al suo primo anno nel Mondiale Superbike.


Dominique Aegerter sarà ancora una volta l’uomo da battere nella World Supersport. Lo svizzero della Yamaha ha finora conquistato la vittoria in 9 delle 10 gare disputate e con un vantaggio di ben 64 punti sul nostro Lorenzo Baldassarri. L’alfiere del team Ten Kate ha dalla sua anche una discreta conoscenza del tracciato ceco, avendoci corso l’anno scorso ed essendo anche salito sul gradino più alto del podio. Oltre al ritorno di Steven Odendaal (vincitore l’anno scorso in Gara 1) ed Isaac Viñales, sarà nuovamente al via Niki Tuuli, che ha finalmente chiuso un durissimo capitolo della sua vita con l’infortunio al piede e rimonterà in sella alla MV Agusta F3800RR.


Sono 20 i punti che separano gli spagnoli Álvaro Díaz e Marc García in cima alla classifica della World Supersport 300, con anche Samuel Di Sora in agguato per conquistare punti importanti. Il pilota francese accusa un distacco minimo di soli 4 punti da García, che ha Misano ha perso parecchio terreno dal connazionale con soli 7 punti raccolti. Diverso il discorso di Díaz, che in Emilia-Romagna ha conquistato ben 45 punti grazie ad una vittoria ed un secondo posto.


Il weekend sarà in diretta esclusiva Sky, che si avvarrà del canale tematico 208 (Sky Sport MotoGP), mentre TV8 trasmetterà in chiaro con il solito palinsesto misto, che prevede la diretta di Gara 1 e Gara 2 della World Superbike e la Superpole Race della top class in differita di un paio d’ore, ma prima di Gara 2.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 10:25/11:30 – FP1 WSBK
Ore 14:55/16:00 – FP2 WSBK

Sabato
Ore 09:40/10:20 – Superpole WSSP300
Ore 10:20/11:05 – Superpole WSSP
Ore 11:05/11:30 – Superpole WSBK
Ore 12:35/13:25 – Gara 1 WSSP300
Ore 14:00/14:35 – Gara 1 WSBK
Ore 15:10/16:00 – Gara 1 WSSP

Domenica
Ore 11:00/11:35 – Superpole Race WSBK
Ore 12:25/13:20 – Gara 2 WSSP
Ore 14:00/14:35 – Gara 2 WSSP300
Ore 15:10/16:00 – Gara 2 WSBK

Palinsesto TV8

Sabato
Ore 14:00/14:30 – Gara 1 WSBK (DIRETTA)

Domenica
Ore 13:00/13:30 – Superpole Race WSBK (DIFFERITA)
Ore 14:00/14:30 – Gara 2 WSBK (DIRETTA)

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Orari TV del GP di Ungheria Successivo GT: la Ferrari presenta la 296 GT3

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.