WSBK: Orari TV del GP di Aragón

Riparte la caccia a Jonathan Rea, con le dirette di Sky ed un particolare palinsesto su TV8

Finalmente anche per le derivate di serie è il momento di iniziare la stagione.
Dopo tante rimodulazioni del calendario, si è arrivati al primo round stagionale ad Aragón, dove ripartirà la caccia a Jonathan Rea, che vuole conquistare il suo settimo titolo mondiale consecutivo.

Il primo a tentare l’assalto sarà sicuramente il suo compagno Alex Lowes, suo compagno di squadra, che potrà disporre della nuova Kawasaki Ninja ZX10-RR. Il pilota inglese aveva cominciato alla grande il 2020, ma si è poi perso nel corso dell’anno, chiudendo al sesto posto finale.

La Ducati avrà a disposizione una flotta imponente, a cominciare da Scott Redding, che l’anno scorso ha ereditato la Panigale V4 R di Álvaro Bautista ed ha chiuso al secondo posto non lontano da Rea.
Gli occhi di tutti saranno anche su Michael Rinaldi, che l’anno scorso ha chiuso al settimo posto finale e primo tra gli indipendenti. Il pilota di Rimini ha sostanzialmente preso parte in uno scambio tra il team ufficiale Ducati Aruba ed il team satellite Go Eleven, dove è finito Chaz Davies, che proverà anch’esso l’assalto al titolo.
Occhio anche a Tito Rabat, che debutterà in Superbike con la Ducati del team Barni Racing.

Sul fronte Yamaha Toprak Razgatlıoğlu sarà il pilota più forte su cui puntare, ma c’è attesa anche per vedere Andrea Locatelli in azione, che affiancherà il turco nel team ufficiale.
Grande attesa anche per i piloti del team GRT, Garrett Gerloff e Kōta Nozane, con l’americano che ha stupito al debutto l’anno scorso, ed il giapponese che è pilota Yamaha da tempo ed ha sviluppato la R1 nell’All Japan nel corso degli anni.

La Honda continuerà il lavoro di sviluppo della nuova CBR1000RR-R con la già collaudata formazione 2020, Bautista e Leon Haslam, ed il rimpasto di Tati Mercado, con la Triple R del team MIE Racing.

Infine c’è grande attesa per la nuova BMW M1000RR, che ha già ben impressionato nei test pre-stagionali, con la casa bavarese che si presenterà al via con quattro piloti.
C’è curiosità sicuramente per Michael van der Mark, che debutterà sulla moto tedesca al fianco di Tom Sykes, che ha già mostrato un buon adattamento alla vecchia S1000RR, specialmente in Superpole.

Il Gran Premio potrà essere seguito in diretta su Sky, dove verranno trasmesse le prime due sessioni di prove libere della Superbike, e le qualifiche e gare di tutte le categorie, Superbike, Supersport e Supersport 300.
TV8 manderà in onda solamente le gare della Superbike, con Gara 1 e Gara 2 in diretta, e la Superpole Race in differita.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 10:25/11:30 – FP1 WSBK
Ore 14:55/16:00 – FP2 WSBK

Sabato
Ore 09:40/10:20 – Superpole WSSP300
Ore 10:20/11:05 – Superpole WSSP
Ore 11:05/11:50 – Superpole WSBK
Ore 12.40/13:30 – Gara 1 WSSP300
Ore 14:00/14:35 – Gara 1 WSBK
Ore 15:10/16:05 – Gara 1 WSSP

Domenica
Ore 11:00/11:20 – Superpole Race WSBK
Ore 12:25/13:20 – Gara 2 WSSP
Ore 14:00/14:35 – Gara 2 WSBK
Ore 15:10/16:00 – Gara 2 WSSP300

Palinsesto TV8

Sabato
Ore 14:00/14:45 – Gara 1 WSBK (Diretta)

Domenica
Ore 10:00/13:30 – Superpole Race WSBK (Differita)
Ore 14:00/14:45 – Gara 2 WSBK (Diretta)

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Norris rinnova con la McLaren Successivo Dakar Auto: Sébastien Loeb chiama Fabian Lurquin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.