WSBK: Orari TV del GP di Francia

A Magny-Cours l’8° round stagionale, con la lotta al vertice tra Rea e Razgatlıoğlu. Dirette su Sky, differite su TV8

Nell’imminente fine settimana il Mondiale delle derivate di serie approda a Magny-Cours, sede dell’8° appuntamento stagionale della World Superbike. Dopo ventuno gare la classifica piloti della WorldSBK non è mai stata così corta, con Jonathan Rea, e Toprak Razgatlıoğlu a pari merito con 311 punti, seguiti da Scott Redding a 273 punti.

È proprio in Borgogna che i tre piloti si daranno nuovamente battaglia dopo un’intenso fine settimana di gare a Navarra. In terra spagnola Redding ha trionfato in Gara 1 e nella Superpole Race battendo Rea in entrambe le occasioni, mentre il turco della Yamaha si è imposto in Gara 2 davanti alla Ducati e alla Kawasaki dei britannici. Se Rea e Razgatlıoğlu vogliono uscire dalla Francia con il primato in classifica, Redding vorrà sicuramente tornare a casa con un bel bottino e recuperare sui due leader di classifica, con la chiara intenzione di riportare il titolo a Borgo Panigale prima del suo passaggio in BMW.

La Ducati, dal canto suo, vuole concludere al meglio la stagione con Scott, per poi riaccogliere a casa Álvaro Bautista. Il pilota spagnolo non se la sta passando nel migliore dei modi in Honda, e dopo due anni difficili tornerà a guidare la moto che gli ha regalato 16 successi nel 2019, di cui 11 consecutivi. Dopo aver assaporato l’atmosfera del team Aruba e la condivisione del box con Chaz Davies, Bautista condividerà la sua nuova esperienza in Ducati con Michael Rinaldi, riconfermato qualche giorno fa e su cui la Ducati ha deciso di puntare per tornare grande nel 2022.

Il pilota italiano, inoltre, è in piena lotta per il quarto posto finale con il connazionale Andrea Locatelli e l’inglese Alex Lowes. Un chiaro segno di come le forze in campo siano molto a favore per i team ufficiali Kawasaki, Yamaha e Ducati, rispetto ad Honda e BMW e a tutti i team satelliti e privati. Se è vero, infatti, che le punte di diamante delle due case giapponesi e della casa italiana si contendono il titolo e le prime tre posizioni, gli altri tre sono in piena lotta per il quarto posto, ma devono guardarsi le spalle da Tom Sykes, che potrebbe approfittare di un passo falso di ognuno dei tre.

Sul fronte dei ritorni e delle assenze si registra il rientro di Isaac Viñales, che ha saltato il round di Navarra a causa della positività al covid. Il pilota spagnolo ha effettuato un tampone prima della partenza per Magny-Cours ed è risultato negativo, pertanto potrà nuovamente correre. Infine, ancora una volta, il team RC Squadra Corse ed il suo pilota Eugene Laverty non parteciperanno all’evento.


In Supersport Dominique Aegerter tenterà la fuga definitiva verso il titolo, dopo aver vinto tre gare consecutive, due a Navarra ed una a Most, che seguono il piccolo “passo falso” in Gara 1 in Repubblica Ceca, dopo le cinque vittorie consecutive tra Estoril, Misano ed Assen. Allo stesso modo Steven Odendaal proverà a recuperare terreno sullo svizzero, forte di tre secondi posti consecutivi che seguono la vittoria in Gara 1 a Most.

Serrata è anche la lotta per il terzo posto assoluto, con Philipp Öttl che deve amministrare un esiguo vantaggio di soli 6 punti sul sammarinese Luca Bernardi, che sta stupendo nella sua stagione di debutto nella World Supersport. Il tedesco della Kawasaki si è trovato parecchio in difficoltà a Navarra, mentre Bernardi ha conquistato due terzi posti ed ha accorciato in classifica sul pilota del team Puccetti Racing.

Anche a Magny-Cours ci saranno vari piloti che correranno in qualità di wild card o come sostituti, a cominciare da GMT94, che schiererà Andy Verdoïa (in sostituzione di Federico Caricasulo) e Valentin Debise, a cui è stata data la possibilità di correre nel GP di casa. Entrambi i piloti di casa affiancheranno il titolare Jules Cluzel.

Tra i vari piloti infortunati solo Eduardo Montero Huerta (DK Motorsport) ha ricevuto l’ok per tornare a correre, mentre Hannes Soomer (Kallio Racing) e Stéphane Frossard (Moto Team Jura Vitesse) saranno rivisitati dopo le FP1, per vedere se potranno tornare in pista. Shogo Kawasaki, infine, è ancora infortunato ed il team Motozoo schiererà nuovamente Hikari Okubo al fianco di Michel Fabrizio.


In Supersport 300 si rinnoverà la lotta al vertice tra il leader di classifica Adrián Huertas ed il suo diretto inseguitore Tom Booth-Amos. Il britannico è l’unico che può veramente contrastare lo spagnolo, mentre Jeffrey Buis si contenderà il terzo posto finale con Samuel Di Sora.


Il Gran Premio di Francia sarà visibile interamente su Sky Sport MotoGP, che trasmetterà tutte le sessioni della Superbike, mentre per la Supersport farà vedere soltanto le qualifiche e le gare. TV8 trasmetterà solamente le gare della Superbike, con Gara 1 e Gara 2 in diretta e la Superpole Race in differita.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 10:25/11:30 – FP1 WSBK
Ore 14:55/16:00 – FP2 WSBK

Sabato
Ore 09:40/10:20 – Superpole WSSP300
Ore 10:20/11:05 – Superpole WSSP
Ore 11:05/11:50 – Superpole WSBK
Ore 12:40/13:30 – Gara 1 WSSP300
Ore 14:00/14:35 – Gara 1 WSBK
Ore 15:10/10:05 – Gara 1 WSSP

Domenica
Ore 11:00/11:20 – Superpole Race WSBK
Ore 12:25/13:20 – Gara 2 WSSP
Ore 14:00/14:35 – Gara 2 WSBK
Ore 15:10/15:00 – Gara 2 WSSP300

Palinsesto TV8

Sabato
Ore 14:00/14:30 – Gara 1 WSBK (DIRETTA)

Domenica
Ore 13:00/13:30 – Superpole Race WSBK (DIFFERITA)
Ore 14:00/14:30 – Gara 2 WSBK (DIRETTA)

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente FE: Maximilian Günther è un nuovo pilota della Nissan e.dams Successivo DTM: pubblicato il calendario provvisorio 2022

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.