WSBK: Orari TV del GP di Gran Bretagna

credits: Twitter Donington Park

Il paddock delle derivate di serie torna in azione dopo un mese di pausa. Appuntamento a Donington Park con WSBK e WSSP. Dirette Sky e TV8

A distanza da un mese dall’ultimo round di Misano, il paddock del Mondiale delle derivate di serie torna in azione in questo weekend sul tracciato inglese di Donington Park. Il Gran Premio di Gran Bretagna sarà teatro del 5° round stagionale per le classi Superbike e Supersport e non vedrà la presenza della Supersport 300, che tornerà a correre a Most a fine mese.

Il tracciato di Donington ospiterà, inoltre, tanti piloti di casa nelle due classi, a cominciare dai tre inglesi Alex Lowes e Scott Redding e Leon Haslam (ancora una volta in sella alla Kawasaki del team Pedercini), passando per le due wild card presenti quest’anno, il campione in carica del BSB Tarran Mackenzie (finalmente al debutto Mondiale) e Peter Hickman, entrambi provenienti dal British Superbike.

Cresce sempre di più l’attesa di vedere rinnovarsi la lotta al vertice tra Álvaro Bautista e Jonathan Rea, con l’incognita di Toprak Razgatlıoğlu, vincitore qui l’anno scorso in Gara 1 e Gara 2. L’alfiere della Ducati, fresco di rinnovo, ha tanta voglia di allungare in campionato e di conquistare finalmente quel titolo che gli era sfuggito nel 2019. Rea, di contro, ha bisogno di vittorie per accorciare in classifica sullo spagnolo per proseguire la lotta per il titolo, sfumatogli l’anno scorso. Infine Razgatlıoğlu, Campione del Mondo in carica e finalmente tornato alla vittoria nella Superpole Race di Misano, successo che gli mancava da metà ottobre dell’anno scorso. Il turco deve trovare in fretta la quadra per tornare a ridosso dei due, vista la troppa differenza di punti in classifica con le prime due posizioni.

Grande attesa anche per la Honda, con Xavi Vierge ristabilito dopo l’intervento chirurgico dopo l’infortunio alla mano destra, ed Iker Lecuona, sulla cresta dell’onda dopo un inizio di stagione molto positivo e fresco di gioia per la recente convocazione alla 8 Ore di Suzuka.


Dopo tre anni di assenza Donington Park ospiterà nuovamente la World Supersport, dove pochi piloti hanno già avuto modo di correre lì negli anni precedenti. Il pilota più esperto è sicuramente Jules Cluzel, che vanta una lunga carriera nella classe di mezzo del Mondiale delle derivate di serie ed ha conquistato ben 6 podi nelle 7 partecipazioni sul tracciato britannico, tra cui una vittoria nel 2019. Anche l’attuale leader del campionato, Dominique Aegerter, ha una piccola esperienza a Donington, avendoci corso nelle stagioni 2007, 2008 e 2009 nel Mondiale 125cc, con un ritiro, un 19° ed un 9° posto. Lo svizzero sarà quindi al debutto con la Yamaha YZF-R6, con la quale ha come obiettivo un’altra doppietta e l’allungo in classifica generale.

All’esordio assoluto saranno i nostri Stefano Manzi e Nicolò Bulega, desiderosi di lottare nuovamente sia per il podio che per la vittoria, proprio come accaduto nello scordo appuntamento di Misano. Attenzione anche agli altri italiani Federico Caricasulo, secondo nel 2019, e Raffaele De Rosa, terzo nel 2018.

Tante le sostituzioni e le wild card in quel di Donington Park: Harry Truelove sarà in pista con una Yamaha del team Appleyard Macadam Racing, che si appresta alla seconda apparizione nel Mondiale Supersport dopo l’esperienza del 2019 (sempre a Donington) con Jack Kennedy e Brad Jones, autori rispettivamente di un 7° ed un 9° posto in terra britannica.

Wild card anche per Simon Jespersen, di cui avevamo parlato qua, che salirà sulla seconda Ducati Panigale V2 che il team CM Racing schiererà per l’occasione. Ancora alle prese con il recupero dal brutto infortunio di Estoril, Niki Tuuli sarà costretto a saltare il round di Donington, pertanto sulla MV Agusta del finlandese salirà nuovamente il nostro Mattia Casadei, già in pista a Misano sempre al posto di Tuuli. Infine tornerà in azione anche Isaac Viñales, che sostituirà l’infortunato Filippo Fuligni in sella alla Panigale V2 del team D34G Racing.


Orari che tornano ad essere normali vista l’assenza sia della Formula 1 (con un weekend di stop tra lo scorso GP dell’Austria ed il prossimo di Francia) che del Motomondiale (in pausa estiva), ma che vedranno lo spostamento d’orario a causa del fuso che intercorre fra l’Inghilterra e l’Italia. Il weekend sarà in diretta esclusiva Sky, che si avvarrà del canale tematico 208 (Sky Sport MotoGP), mentre TV8 trasmetterà in chiaro con il solito palinsesto misto, che prevede la diretta di Gara 1 e Gara 2 della World Superbike e la Superpole Race della top class in differita di un paio d’ore, ma prima di Gara 2.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 11:25/12:30 – FP1 WSBK
Ore 15:55/17:00 – FP2 WSBK

Sabato
Ore 11:20/12:05 – Superpole WSSP
Ore 12:05/12:30 – Superpole WSBK
Ore 15:00/15:40 – Gara 1 WSBK
Ore 16:10/17:00 – Gara 1 WSSP

Domenica
Ore 12:00/12:35 – Superpole Race WSBK
Ore 13:25/14:20 – Gara 2 WSSP
Ore 15:00/15:40 – Gara 2 WSBK

Palinsesto TV8

Sabato
Ore 15:00/15:40 – Gara 1 WSBK

Domenica
Ore 14:00/14:30 – Superpole Race WSBK (DIFFERITA)
Ore 15:00/15:40 – Gara 2 WSBK

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Ufficiale. La Suzuki si ritira dalle corse dal 2023 Successivo MotoGP, Fabio Quartararo: "Se corri dietro Márquez impari molto"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.