WSBK: Orari TV del GP di Spagna

credits: MotoGP

Dopo il GP di Catalogna la WorldSBK rimane in Spagna e si sposta sul Circuito de Jerez. Continua la lotta al vertice tra Razgatlıoğlu e Rea. Tante sostituzioni e wild card

Tutto è pronto per il Gran Premio di Spagna della World Superbike, in programma in questo weekend al Circuito de Jerez – Ángel Nieto, che vede tantissime novità in fatto di entry list per tutte le classi del Mondiale delle derivate di serie. Questo weekend segna il decimo appuntamento stagionale per la Superbike, il nono per la Supersport (che non ha corso a Donington) ed il settimo e penultimo round della Supersport 300 (che non ha corso ad Estoril, Donington e Navarra).


In Superbike prosegue la lotta al vertice tra Toprak Razgatlıoğlu e Jonathan Rea, entrambi separati da un solo punto in classifica in favore del turo della Yamaha. Nonostante il ritiro in Gara 1 a Barcellona, Razgatlıoğlu ha concluso al secondo posto sia la Superpole Race, che Gara 2, sfruttando il quarto posto di Rea in Gara 1 ed il sesto posto in Gara 2, nonostante il nordirlandese abbia vinto la Superpole Race.

Nonostante il grande svantaggio in classifica generale, Scott Redding ha ancora delle chances in ottica iridata e proverà a recuperare punti sui primi due, mentre il compagno di squadra in Ducati, Michael Rinaldi, proverà a consolidare il quarto posto in campionato dopo la vittoria di Gara 2 a Barcellona.

Il diretto inseguitore dell’italiano, ovvero il connazionale Andrea Locatelli, è staccato di soli 17 punti da Rinaldi, nonostante un weekend non brillantissimo a Barcellona, e proverà a rifarsi sotto ed allungare ulteriormente su Alex Lowes.

L’inglese della Kawasaki si è fratturato il secondo metacarpo della mano destra in seguito ad un incidente a Barcellona in Gara 2, e sarà valutato domani mattina dopo le FP1. Tra i tanti infortuni che ci sono stati a Barcellona, molti hanno coinvolto piloti della Superbike, come quello occorso a Chaz Davies. Il pilota del team Go Eleven ha riportato la frattura di due costole ed è stato dichiarato unfit per il weekend di Jerez. La squadra di Denis Sacchetti ha così optato per sostituirlo con Loris Baz, in arrivo dal MotoAmerica.

Analoga la situazione in casa BMW, con Tom Sykes che ha rimediato una commozione cerebrale a Barcellona e, nonostante abbia lasciato l’ospedale con un giorno di anticipo, ha deciso di comune accordo con la squadra di Shaun Muir di non presenziare all’evento in modo da rimettersi in forma per il weekend di Portimão. Al posto dell’inglese verrà schierato Eugene Laverty, rimasto appiedato dopo il forfait di RC Squadra Corse.

Sul lato delle wildcard vedremo in pista sia Andrea Mantovani che Marvin Fritz. Il pilota italiano ha preso parte al round di Assen in sella ad una Kawasaki del team Vince64, ma come avevamo già preannunciato, correrà anche ad Jerez. Fritz, invece, sarà al via nuovamente con la Yamaha del team YART dopo la wildcard di Most. Il pilota tedesco è reduce da un nefasto Bol d’Or, in cui il team Yamaha Austria Racing Team ha dovuto ritirarsi dopo metà gara.


In Supersport rivedremo in azione il leader di classifica Dominique Aegerter, il quale ha saltato il Gran Premio di Catalogna per tentare l’assalto al titolo della MotoE in occasione del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Purtroppo lo svizzero non è riuscito a laurearsi campione a causa di un contatto con Jordi Torres nella seconda gara di Misano, che l’ha visto penalizzato e chiudere al secondo posto assoluto.

Il diretto inseguitore, Steven Odendaal, aveva una grandissima opportunità, quindi, di accorciare sullo svizzero, ma sul tracciato di Barcellona ha recuperato appena 17 punti ed è ancora distante di ben 45 lunghezze.

Serrata sarà la lotta per la terza posizione, con Manuel González che sta vivendo il suo massimo momento di forma che l’ha visto conquistare due vittorie ed un secondo posto nelle ultime tre gare, arrivando a scavalcare ed allungare in classifica su Philipp Öttl.

Oltre al ritorno in pista di Aegerter vedremo quello di María Herrera, anche lei impegnata lo scorso fine settimana in MotoE. La giovane ragazza spagnola correrà sempre con il team Motoxracing e si troverà al fianco di Federico Caricasulo. Dopo un positivo debutto a Most, il croato Martin Vugrinec sarà nuovamente al via della World Supersport con l’Unior Racing Team. Il team YART, oltre a Fritz in Superbike, sarà presente anche in Supersport, dove schiererà Ondřej Vostatek e Billy van Eerde.

Situazione complicata, invece, per GMT94. Il team di Christophe Guyot si era presentato a Barcellona con Andy Verdoïa al fianco di Ludovic Cauchi. Quest’ultimo sostituiva Jules Cluzel, ancora non al 100% dopo l’incidente a Magny-Cours in Gara 2. A Barcellona anche Verdoïa si è infortunato ad una caviglia, pertanto verrà sostituito da Stefano Manzi. Cluzel è invece nuovamente presente ad Jerez, ma le sue condizioni verranno valutate domani mattina prima delle FP1.

La penultima notizia riguarda il team EAB Racing, che ha sostituito Randy Krummenacher (che a sua volta è passato in CM Racing fino a fine stagione al posto dell’infortunato Luca Bernardi) con Glenn van Straalen. Il pilota olandese è stato riconfermato dal team e correrà con EAB per il resto della stagione.

L’ultima notizia, e forse quella più importante, riguarda Kenan Sofuoğlu. Dopo essersi ritirato nel 2018, il turco 5 volte Campione del Mondo scenderà in pista con la Kawasaki del team Puccetti Racing, ma lo farà soltanto nella giornata di domani, in cui prenderà parte alle FP1 ed alle FP2.


In Supersport 300 rivedremo il nostro Bruno Ieraci, che dopo l’addio con il team Machado si unirà al team ProDina in sostituzione dell’infortunato Hugo De Cancellis. Il pilota francese ha riportato la frattura del malleolo-tibiale della gamba destra nel corso delle FP1 a Barcellona, venendo sostituito per il Gran Premio di Catalogna da Mika Pérez. Ieraci, dunque, si è unito al team ProDina e concluderà la stagione con la squadra italiana.

Adrián Huertas avrà la possibilità di allungare ulteriormente su Tom Booth-Amos, che a Barcellona si è infortunato alla mano destra ed è stato dichiarato unfit per il weekend. Grande opportunità, quindi, per Jeffrey Buis, che potrebbe accorciare se non scavalcare l’inglese in classifica generale.


Come di consueto, Sky trasmetterà l’intero weekend in diretta tramite il canale 208 della Pay TV, ovvero Sky Sport MotoGP. TV8, invece, trasmetterà in diretta solamente Gara 1 e Gara 2 della Superbike. Questa volta, però, appare incerta la trasmissione della Superpole Race. Di solito il canale in chiaro trasmette la Superpole Race in differita alle 13, subito prima di Gara 2, ma questa volta non ci risulta nel palinsesto del canale. Invece sembra che trasmettano Gara 2 anche in differita alle ore 15:05. Stavolta ci affidiamo a voi lettori per ulteriori delucidazioni. Speriamo possiate darci qualche indicazione in più.

Dirette Sky

Venerdì
Ore 10:25/11:30 – FP1 WSBK
Ore 14:55/16:00 – FP2 WSBK

Sabato
Ore 09:40/10:20 – Superpole WSSP300
Ore 10:20/11:05 – Superpole WSSP
Ore 11:05/11:50 – Superpole WSBK
Ore 12:40/13:30 – Gara 1 WSSP300
Ore 14:00/14:40 – Gara 1 WSBK
Ore 15:10/16:05 – Gara 1 WSSP

Domenica
Ore 11:00/11:20 – Superpole Race WSBK
Ore 12:25/13:20 – Gara 2 WSSP
Ore 14:00/14:40 – Gara 2 WSBK
Ore 15:10/16:00 – Gara 2 WSSP300

Palinsesto TV8

Sabato
Ore 14:00/14:40 – Gara 1 WSBK (DIRETTA)

Domenica
Ore 14:00/14:40 – Gara 2 WSBK (DIRETTA)

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSSP: Kenan Sofuoğlu torna a correre ad Jerez nelle prove libere Successivo BSB: Michael Dunlop sostituirà Danny Kent ad Oulton Park

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.