WSBK: Razgatlıoğlu concede il bis a Magny-Cours in Gara 2

Bautista finisce a terra incolpevole, centrato in pieno da Rea. Toprak batte Rinaldi per la vittoria. Bassani completa il podio

Quest’oggi è andata in scena una gara che potrebbe aver riaperto il Mondiale Superbike, complice lo 0 di Álvaro Bautista. Giornata no anche per Jonathan Rea, che costretto ad una rimonta, prima causa la caduta del ducatista e nello scontare la penalità (Long Lap Penalty) si scontra con Loris Baz, che gli fa perdere quanto più tempo possibile.

Il nordirlandese, liberatosi dal trio costituito da Andrea Locatelli (7°), Garrett Gerloff (8°) e proprio Baz (9°), cerca di tornare a ridosso dei primi, ma la distanza e soprattutto le prestazioni non lo permettono. Alla fine riesce a recuperare solo su Scott Redding (6°) e chiudere in quinta posizione, dietro al compagno di squadra Alex Lowes (4°).

Il podio, come già preannunciato, è costituito da Toprak Razgatlıoğlu e dalla coppia italiana Ducati. Axel Bassani e Michael Rinaldi sono decisamente in giornata e danno del filo da torcere al turco della Yamaha, che però pian piano prende la testa della corsa e cerca di andarsene.

Bassani non regge il ritmo e si concentra sul difendere la posizione da Lowes, mentre Rinaldi sembra poter tentare il tutto per tutto. A causa di un errore in curva 11, però, va dritto e perde tanti decimi e con essi la possibilità di attaccare Razgatlıoğlu, che vince Gara 2 portandosi a 30 punti di distanza in classifica generale da Bautista.

credits: World Superbike
credits: World Superbike
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Un'altra farsa rovina la F1. Verstappen vince a Monza davanti a Leclerc Successivo F2: Jehan Daruvala torna al successo nella Feature Race di Monza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.