WSBK: Redding passa in BMW dal 2022

Dopo due stagioni con Ducati, il britannico decide di cambiare aria e raggiungere Michael van der Mark in BMW

Finisce così, con 8 vittorie e 22 podi (fino ad ora), il matrimonio tra Scott Redding e la Ducati in Superbike; esperienza caratterizzata da un ottimo anno da rookie che lo ha visto chiudere da vice campione del mondo, dietro solo a Jonathan Rea, e da una seconda stagione per adesso meno consistente e con più alti e bassi.

Il mercato piloti per BMW non è comunque concluso, perché oltre ad aver ufficializzato Redding, la casa tedesca sta trattando anche per estendere i contratti di Michael van der Mark e del campione del mondo 2013, Tom Sykes.

Redding ha voluto omaggiare tramite i suoi account social il team che lo ha fatto correre dapprima in MotoGP, in seguito nella British Superbike (vincendo il titolo nel 2019) ed infine lo ha fatto debuttare proprio in Superbike.

Eccone un estratto: “Avrò sempre un posto speciale nel mio cuore per le persone che lavorano in Ducati e i loro incredibili fan. Il mio unico obiettivo ora è continuare a dare il massimo per Ducati e per il team per il resto del 2021. Stiamo ancora lottando per vincere il titolo e sono determinato a porre fine alla nostra relazione in modo positivo. Ma sento che è il momento giusto per passare a BMW ed affrontare una nuova ed entusiasmante sfida. È chiaro quanto vogliano che io faccia parte del loro progetto. Hanno dimostrato dedizione e sviluppo sin dal loro ritorno nella WorldSBK. Sono onorato che abbiano riposto in me la loro fiducia per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi e sono completamente convinto che con il loro impegno, ambizione e risorse possiamo vivere insieme un rapporto di grande successo.

Shaun Muir, Team Principal: “Seguiamo la carriera di Scott da diversi anni e siamo lieti che ora diventi parte del nostro team. I suoi successi parlano da soli ed è fantastico che porterà le sue abilità e la sua esperienza nel BMW Motorrad WorldSBK Team in futuro. Con questo ingaggio, BMW Motorrad Motorsport sottolinea ancora una volta l’enorme importanza del progetto WorldSBK e l’obiettivo di affermarsi al top.

Marc Bongers, Direttore di BMW Motorrad Motorsport: “Siamo molto lieti di dare il benvenuto a Scott nella nostra famiglia in Superbike. Negli ultimi anni, ha dimostrato di fare una grande transizione dal GP attraverso il BSB e la WorldSBK, per diventare uno dei piloti più forti del settore. Siamo quindi convinti che Scott, con il suo spirito combattivo e l’assoluta volontà di vincere, sia la nuova aggiunta perfetta per il team BMW Motorrad WorldSBK ed un altro rinforzo per tutto il nostro progetto WorldSBK. Un caloroso benvenuto a Scott, non vediamo l’ora di una forte collaborazione.

Precedente EWC: Cancellata la 8 Ore di Suzuka. Si correrà a Most Successivo CEV Moto3: Dettwiler positivo al covid. Al suo posto Bartolini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.