WSSP: González vince a Barcellona in Gara 2 dopo una spettacolare battaglia a tre

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Seconda vittoria in carriera in Supersport per il pilota del team ParkinGo, dopo il successo in Gara 2 a Magny-Cours. De Rosa ancora sul podio insieme a Tuuli

Gara 2 del Gran Premio di Catalogna della World Supersport ci regala un finale stupendo: Manuel González batte per soli 21 millesimi Raffaele De Rosa, dopo un acceso duello nelle fasi finali ; tutte le case salgono sul podio grazie al terzo posto di Niki Tuuli, che regala alla MV Agusta il primo podio stagionale. Dopo aver colto il primo successo in carriera nella World Supersport con la vittoria a Magny-Cours in Gara 2, González si è nuovamente imposto oggi a Barcellona.

Il turco Can Öncü è il migliore nelle prime fasi di gara. Supera Randy Krummenacher e González dopo essere partito dalla decima casella e va al comando all’inizio del quarto giro grazie al sorpasso sullo spagnolo alla curva 1. All’inizio del sesto giro Krummenacher ed Öncü sono vicinissimi. González torna in testa mentre Krummenacher passa Öncü. Un giro dopo De Rosa sorpassa il turco e lo svizzero ed è secondo. La lotta per il podio di Öncü termina alla curva 5 dell’ottavo giro. Perde il controllo della sua moto, torna in gara in 29esima posizione e poi rientra ai box.

Il gruppo di testa si spezza un po’ e in lotta per la vittoria troviamo quattro piloti. González difende la sua posizione nei confronti di De Rosa in staccata mentre al 13° giro alla curva 4 il napoletano passa lo spagnolo e va al comando. Krummenacher e Tuuli sono ancora in lotta per il podio. González perde tempo all’inizio del 14° giro arrivando largo alla curva 1 e scivola alle spalle di Krummenacher e Tuuli, ma restando nel gruppo di testa prima di risuperare il finlandese il giro dopo. Poi supera anche Krummenacher prima di mettere nel mirino De Rosa. All’ultimo giro compie poi il sorpasso che gli vale la vittoria.

Per il pilota del team ParkinGo, come già detto, è la seconda vittoria nella WorldSSP ed il quinto podio nella classe intermedia, mentre per De Rosa questo è il secondo podio nel GP di Catalogna dopo il terzo posto ottenuto ieri. Per Tuuli si tratta del primo podio da Magny-Cours 2017. Tra i primi tre ci sono solo 74 millesimi.

Alle spalle di Krummenacher troviamo Marcel Brenner, che regala a se stesso e al team VFT Racing il miglior risultato della stagione, mentre Federico Caricasulo termina sesto. Settima piazza per Steven Odendaal, che approfitta in parte in ottica iridata nel weekend che vede l’assenza di Dominique Aegerter. Ottavo posto per Phillip Öttl davanti a Glenn van Straalen, che eguaglia il suo miglior risultato nella WSSP. Alle sue spalle, a chiudere la top 10 troviamo un buon Patrick Hobelsberger.

11esima piazza per l’estone Hannes Soomer, che fa meglio di Matteo PataccaLeonardo TacciniSimon Jespersen, retrocesso di una posizione per aver superato i limiti della pista nel corso dell’ultimo giro. Dietro di lui, a chiudere la zona punti, Péter Sebestyén. Federico Fuligni termina alle spalle di Sebestyén e precede la wildcard Dani Valle, che è il migliore dei tre piloti Yamaha MS Racing, seguito da Unai Orradre e Marc Alcoba. 20° posto per Vertti Takala.

Andy Verdoïa è stato dichiarato non idoneo dopo il contatto avvenuto in Gara 1 con Eduardo Montero Huerta. Entrambi sono stati portati al centro medico. A Verdoïa è stata riscontrata una botta alla caviglia destra e delle contusioni al ginocchio, mentre Montero Huerta ha riportato una contusione lombare anche se è riuscito a prendere parte alla gara dopo essere stato rivalutato nella mattinata di oggi. A metà gara è rientrato ai box e si è ritirato.

Kevin Manfredi non ha preso il via a causa di un problema tecnico alla sua moto prima della gara. Luigi Montella è rientrato ai box alla fine del secondo giro a causa di un problema tecnico di cui è rimasto vittima anche Stephane Frossard alla curva 4 nel corso del quinto giro. Christoffer Bergman è caduto nelle prime fasi di gara e si è ritirato. L’esordiente Bill van Eerde non ha terminato la gara a causa di un problema tecnico.

A pochi giri dalla fine Ludovic CauchiLoïc Arbel si sono toccati alla curva 10 ed hanno visto terminare anzitempo la loro gara. Entrambi sono stati portati al centro medico per accertamenti: Cauchi ha riportato una botta al polso sinistro.

Precedente Moto2: Raúl Fernández trionfa anche a Misano Successivo MotoGP: Bagnaia batte Quartararo e vince il GP di San Marino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.