WSSP: Krummenacher trionfa a Barcellona in Gara 1

In una gara condizionata dalla pioggia il pilota di CM Racing conquista una vittoria importantissima davanti a González e De Rosa. Odendaal penalizzato e solo 8°

Dopo due anni dall’ultima vittoria nella World Supersport, Randy Krummenacher torna al successo in occasione della prima gara del Gran Premio di Catalogna, condizionata dalla pioggia che ha costretto quasi tutti i piloti a dover cambiare le gomme nella fase iniziale della corsa.

Alla fine del secondo giro solo la wildcard Loïc Arbel e Shogo Kawasaki decidono di non rientrare ai box. Il cambio di gomme sembra essere la strategia migliore per Steven Odendaal, che però viene penalizzato per non aver rispettato il tempo di uscita dalla corsia box e alla fine viene sanzionato con 25,845 secondi.

Krummenacher riesce a passare Odendaal in pista. Lo spagnolo Manuel González ha la meglio su Raffaele De Rosa, terzo alla bandiera a scacchi. Dopo la penalizzazione Odendaal termina la gara in ottava posizione. Con questa vittoria ora Yamaha vanta 110 successi nella World Supersport, mentre con il secondo posto odierno di González la casa dei tre diapason raggiunge quota 300 podi.

Il turco Can Öncü scatta dalla decima casella, ma alla curva 1 si trova in testa grazie a una partenza incredibile. Alla fine conclude la gara al quarto posto al termine di un’intensa lotta con il compagno di squadra Philipp Öttl, anche lui penalizzato di 1,995 secondi per lo stesso motivo di Odendaal.

Arbel è l’unico a restare in pista nel corso della gara nonostante perda del tempo man mano che la pista va asciugandosi, avendo montato le gomme slick. Alla fine porta a casa un ottimo sesto posto in quella che è la sua prima gara in assoluto nel campionato, terminando a meno di un secondo da Öttl. Hannes Soomer è autore di una bella gara e finisce settimo davanti ad Odendaal.

Il compagno di box di Odendaal, Péter Sebestyén è nono e si mette alle spalle Glenn van Straalen (che sostituisce Krummenacher nel team EAB Racing dopo il passaggio del campione del mondo 2019 che a sua volta prende il posto dell’infortunato Bernardi nel team CM Racing).

Simon Jespersen scende in pista al posto di Dominique Aegerter ed è 11°, ma anche lui viene penalizzato per lo stesso motivo di Odendaal e Öttl. Nel suo caso gli vengono comminati 17,795 secondi. 12° posto per Christoffer Bergman davanti a Galang Hendra Pratama. All’indonesiano sono stati comminati 19,450 secondi di penalità. Quattordicesima posizione per Vertti Takala nonostante un doppio Long Lap Penalty per partenza anticipata, mentre Ludovic Cauchi, all’esordio nella World Supersport, chiude la zona punti.

Federico Caricasulo è il migliore tra coloro che prendono parte al WorldSSP Challenge. Il ravennate sostituisce María Herrera, impegnata nella Coppa del Mondo MotoE, e chiude 18°. Ottima striscia di giri veloci sul finire di gara per Michel Fabrizio che firma il nuovo giro record in Catalogna col tempo di 1:49.275.

Andy Verdoïa l’anno scorso aveva vinto in condizioni simili, ma oggi è costretto al ritiro dopo un contatto con Eduardo Montero Huerta nelle prime fasi di gara. Montero Huerta è stato sanzionato con un doppio Long Lap Penalty per partenza anticipata. I due piloti sono stati portati al centro medico. David Sanchís si è ritirato dopo essere partito dalla corsia box per una pressione irregolare delle gomme sullo schieramento di partenza, mentre Luigi Montella non ha concluso la gara.

credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Nuova doppietta Ducati nelle qualifiche di Misano. Bagnaia davanti a Miller Successivo Moto2: Raúl Fernández conquista la pole position nel GP di San Marino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.