WSSP, Steven Odendaal: “Voglio diventare campione del mondo!”

Credits: Steven Odendaal Facebook

Steven Odendaal affronterà quest’anno la sua seconda stagione nella World Supersport, scendendo in pista con il team Evan Bros.
A tal proposito, il pilota sudafricano ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale del campionato, di cui vi riportiamo alcuni estratti.

“Ovviamente sono molto entusiasta ma di sicuro c’è anche la pressione: infatti entro a far parte di un team che negli ultimi due anni ha vinto il mondiale.
Sono molto contento dato che so che il team ha il pacchetto giusto che serve per vincere. Inoltre la squadra può contare su degli ottimi input e su dati molto importanti acquisiti nelle ultime due annate. Su quasi tutte le piste hanno messo a segno il giro più veloce e quei dati sono molto importanti per un pilota come me che sarà alla sua seconda stagione e che punta a lottare per il titolo.
Il fatto che il team creda in me rappresenta una grande iniezione di fiducia.
Rendermi conto che vedono del potenziale in me è bellissimo ma al tempo stesso so di averlo dentro di me per vincere delle gare e per lottare per il mondiale. È bellissimo sapere di avere l’appoggio del team al 100%. È bello anche essere l’unico pilota di questo team sentendo il sostegno e la grande fiducia che hanno nei miei confronti proprio come quella che ho io nei confronti di me stesso.
Il chiaro obiettivo è diventare campione del mondo nella classe Supersport; in questa stagione tutti i miei sforzi saranno concentrati in questa direzione. Non sarà facile ma è uno dei miei obiettivi. Penso che nel 2021 avremo un pacchetto molto valido e che non mancheranno gli avversari come ad esempio nel caso di Federico Caricasulo che torna dal WorldSBK senza dimenticare il ritorno di Randy Krummenacher oltre ad altri piloti come Dominique Aegerter, Philipp Oettl e Jules Cluzel. Questi sono i nomi principali ma credo di avere il team migliore per lottare per il titolo.
Cluzel è sempre stato un pilota costante e intelligente, nel senso che se non riesce ad arrivare primo, arriverà secondo. Un aspetto ‘pericoloso’ in ottica titolo mondiale dato che alla fine lui è sempre nelle primissime posizioni.
Sarebbe davvero bello fare molto bene nella World Supersport, come anche Brad Binder in MotoGP e Darryn in Moto3. Questo comporterebbe un grande interesse da parte dei sudafricani verso le gare di motociclismo.
Il mio team mi ha già mandato delle parti da provare. Sono già sceso in pista su alcuni circuiti e il meteo è davvero ottimo, la temperatura si aggira sui 30 gradi. Io e il team abbiamo dei programmi per alcuni test, tra cui quello che si terrà la prossima settimana a Misano e quello a fine mese in calendario a Barcellona. Potrebbe essercene un altro ad Aragon ma vedremo come andranno le cose.
Ho bisogno di vedere le opportunità che in caso dovessero presentarsi. Se ci fosse una bella occasione per partecipare nella WorldSBK allora sarei ben contento di coglierla ma se non dovesse aprirsi niente allora mi piacerebbe essere sicuro di compiere la scelta migliore per la mia carriera restando ancora nella World Supersport per difendere il titolo e per provare a vincerlo di nuovo. Comunque l’obiettivo principale è arrivare in Superbike.
Avverto un insieme di emozioni. Sono strafelice di tornare nel paddock del WorldSBK, il clima respirato al suo interno nel 2020 mi è piaciuto tanto come anche il WorldSSP che è un ottimo ambiente in cui trovarsi. Il team mi ha dato il benvenuto per il 2021; ho già trascorso una settimana con loro in Italia e la sento come se fosse la mia seconda casa. Mi hanno accolto davvero come parte del team ed è stato fantastico. L’unione delle due cose mi ha reso molto carico ed emozionato per il 2021.”

Pierluigi Magro


Precedente CIV SBK: Michele Pirro rinnova con Barni Racing Successivo Saintéloc Racing mette in vendita la sua Citroen C3 WRC Plus

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.