WSSP300: Buis conquista la vittoria di Gara 1 a Barcellona

credits: racesport.nl

L’olandese beffa Sofuoğlu per poco più di un decimo. 7° posto per Huertas, che allunga in campionato su Booth-Amos, caduto al terzo giro ed unfit per domani

Gara 1 del Gran Premio di Catalogna della World Supersport 300 si decide tutta nelle fasi finali: la vittoria va al campione del mondo Jeffrey Buis, che festeggia così il suo secondo successo stagionale dopo Most, mettendosi alle spalle Bahattin Sofuoğlu, mentre uno dei pretendenti al titolo iridato, Tom Booth-Amos, ha dovuto abbandonare la corsa dopo una caduta all’inizio del quarto giro.

Buis vince la sua sesta gara nella WorldSSP300 grazie ad un sorpasso alla curva 12 all’ultimo giro, riducendo le distanze nei confronti di Booth-Amos e del compagno di box Adrián Huertas. Buis precede Sofuoğlu di 116 millesimi mentre il turco torna sul podio che gli mancava da Magny-Cours 2020.

La lotta per il terzo posto vede protagonisti i fratelli TonMeikon Kawakami, separati alla bandiera a scacchi da soli quattro millesimi. Per Ton arriva il primo podio nella categoria, con Meikon relegato in quarta posizione. Quinto posto per la wildcard Álvaro Díaz Cebrián, che chiude ad un solo decimo dal suo primo podio nella classe cadetta. Sesta piazza per il poleman Iñigo Iglesias, che arriva davanti al leader della classifica Huertas il quale guadagna punti nei confronti di Booth-Amos dopo lo zero del britannico.

Booth-Amos resta coinvolto in un contatto con Oliver König e Sofuoğlu alla curva 1 nel corso del quarto giro. La sua gara termina anzitempo mentre König e Sofuoğlu riescono a proseguire la corsa. Booth-Amos è stato portato al centro medico per accertamenti e dichiarato non idoneo a causa della frattura riportata al primo osso del metacarpo destro. König è caduto alla curva 10 nel corso del decimo giro.

Yeray Ruiz termina nono con tre decimi di vantaggio sul connazionale Alejandro Carrión, che chiude in top 10 davanti a Daniel MogedaJohan Gimbert (al suo miglior risultato stagionale) e a Koen Meuffels. Altro arrivo in zona punti per Dean Berta Viñales, mentre a chiudere i primi 15 c’è il ceco Petr Svoboda. I primi 15 sono divisi da solo due secondi e un decimo.

Mirko Gennai è caduto al sesto giro alla curva 4 ma ha potuto continuare la gara prima di ritirarsi a causa di un problema tecnico. Gabriele Mastroluca ed Harry Khouri sono finiti in terra all’ottavo giro alla curva 5. Khouri è riuscito a proseguire mentre Mastroluca si è ritirato. Yeray Saiz ha dovuto scontare un doppio Long Lap Penalty per partenza anticipata ed ha terminato la gara al 33° posto. Samuel Di SoraAna CarrascoJose Luis Perez Gonzalez si sono toccati alla curva 5 nelle fasi finali, con l’incidente da esaminare dopo la gara.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto3: Romano Fenati guida una fila tutta italiana nelle qualifiche di Misano Successivo MotoGP: Nuova doppietta Ducati nelle qualifiche di Misano. Bagnaia davanti a Miller

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.