Yamaha celebra i 60 anni nelle corse con una livrea speciale

credits: Yamaha Racing

In occasione del round di Barcellona di WSBK e WSSP gli equipaggi Yamaha vestiranno i colori bianco-rossi. Livrea celebrativa anche nell’EWC

Come accadde 10 anni fa, per le moto di Jorge Lorenzo e Ben Spies, e per Cal Crutchlow nel corso dei test in Qatar della MotoGP ad inizio anno, anche i piloti della World Superbike, della World Supersport e del FIM EWC avranno l’onore di correre in questo weekend con una livera celebrativa bianco-rossa nel corso dei Gran Premi di Catalogna e del Bol d’Or.

La storia di Yamaha nel Motomondiale risale al 1961, quando Fumio Itō e Tansharu Noguchi portarono la casa dei tre diapason in pista per il terzo round del campionato, sul tracciato francese di Clermont-Ferrand. Da quel giorno in poi una serie di successi incredibili, sia nel Motomondiale che in tutti gli altri campionati nazionali ed internazionali. Tra i maggiori esponenti della casa giapponese ricordiamo Kent Andersson, Phil Read, Giacomo Agostini, Wayne Rainey, Eddie Lawson, Kenny Roberts sr., Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

A Barcellona, dunque, Toprak Razgatlıoğlu, Andrea Locatelli, Garrett Gerloff e Kōta Nozane scenderanno in pista con gli storici colori sulle moto dei rispettivi team, ovvero Pata Yamaha WorldSBK e Yamaha GRT. Anche nella World Supersport vedremo le livree celebrative sulle moto di GMT94, con Ludovic Cauchi (in sostituzione di Jules Cluzel, ancora non al meglio dopo l’incidente di Magny-Cours) ed Andy Verdoïa a vestire i colori bianco e rosso. Infine anche il team YART scenderà in pista per il Bol d’Or con la livrea bianco-rossa, che figurerà sulla R1 di Niccolò Canepa, Marvin Fritz e Karel Hanika.

credits: Facebook Yamaha YART

Andrea Dosoli, Road Racing Manager di Yamaha Motor Europe: “Negli ultimi 60 anni, Yamaha è stata uno dei principali attori nelle corse motociclistiche su strada e siamo tutti molto orgogliosi di questa incredibile storia. Oggi possiamo guardare indietro con affetto al grande successo ottenuto insieme, gestendo alcuni dei più grandi nomi di questo sport, e per come siamo stati in grado di espandere le nostre attività a tutti gli angoli delle corse motociclistiche. Questa livrea è un saluto a dove tutto è iniziato, al Gran Premio di Francia del 1961, e non vediamo l’ora di vedere i colori rosso e bianco tornare sulle nostre Yamaha R1 nella WorldSBK e nell’EWC, così come sulla nostra Yamaha R6 nella WorldSSP. Vorremmo usare questo momento per ringraziare tutti i nostri fan, sostenitori e staff che hanno reso possibile tutto questo. Grazie a tutti i nostri sponsor, siamo grati che abbiano accettato di far parte di questa livrea unica con noi, e un ringraziamento speciale va a Remo Gobbi di Pata Snack per il suo continuo supporto e collaborazione.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto3: Iván Ortolá è il primo nome di MTA per il 2022 Successivo Didier Auriol presente al Rally Ronde Internazionale del Ticino con una Citroen DS3 WRC

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.